martedì 26 aprile 2016

Renzi come la Juve: solo lui può perdere il primo posto!

Non se ne vogliano i tifosi bianconeri, ma oggi come oggi Renzi sta alle elezioni politiche del 2018, come la Juve stava al suo quinto scudetto di fila prima di Roma-Napoli: solo lui può perdere il primo posto, in quella partita che - se tutto fila liscio, ovvero se Renzi ce la farà a pagare la rata del debito a Bruxelles - si giocherà soltanto nel 2018. Prima di allora nessuno in Italia si sogna di far cadere il suo governo.
Quindi se ne riparlerà a fine legislatura, quando gli italiani, finalmente, torneranno alle urne, e non per un “sondaggione” come quello dei referendum o delle amministrative che qualcuno vuole per forza tradurre nel gradimento degli elettori nei confronti del premier, ma quando si tratterà di eleggere il nuovo parlamento e quindi il nuovo governo. E allora se Renzi continuerà ad essere così abile come lo è stato fin ad ora nel farci credere che tutto va bene e che l’Italia ha cambiato verso, se saprà ripetere il gioco di prestigio degli 80 euro dandoci a bere di aver messo più soldi nelle buste paga e nelle pensioni senza alzare le tasse, bè allora Palazzo Chigi non glielo toglie più nessuno!

1 commento:

  1. black&white28 aprile, 2016

    Da juventino doc un tale accostamento mi fa venire... i brividi!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)