giovedì 12 maggio 2016

Il Fisco francese invia le cartelle esattoriali alle vittime del Bataclan!

L'Agenzia delle Entrate invia multe di svariate migliaia di euro a chi ha acquistato beni immobili ad un prezzo troppo basso rispetto al valore di mercato, almeno secondo le stime effettuate dal Fisco in base a degli accostamenti "virtuali" ad immobili considerati simili a quelli oggetto della sanzione. Insomma, nessun sopralluogo, nessun incontro con i soggetti della compra-vendita. Ma certe anomalie non sono prettamente Made in Italy.
Rabbia e indignazione, infatti, hanno colpito anche a Parigi i parenti delle vittime di quel tragico 13 novembre al Bataclan, che in questi giorni si sono visti recapitare nella loro cassetta postale le cartelle esattoriali dei propri cari uccisi durante le stragi jihadiste di Parigi. La legge francese prevede normalmente che le imposte vengano comunque pagate dalla famiglia. Ma in questo caso particolare le persone vicine alle vittime si attendevano un trattamento diverso da parte dello Stato francese: "queste persone non sono morte per la loro attività o la loro età. Sono morte per la Francia... e forse la Francia deve loro qualcosa."! Insomma, tutto il mondo è paese e mal comune mezzo gaudio. Ma questa non deve essere assolutamente una giustificazione per chi amministra e governa la cosa pubblica e per chi è preposto a vigilare sull'operato dei cittadini.

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)