giovedì 9 giugno 2016

Mattè, tu vuò fa' lo Berlusconi... bollo auto, Irpef e pensioni.

Il “premier senza voto” copia Berlusconi, ricicla il programma del centrodestra, e al grido di meno tasse per tutti lancia la campagna elettorale! Twitta di voler eliminare il bollo auto, caricando in cambio la pressione fiscale sulle accise. “Chi più consuma e inquina, più paga”. Ideona! Se non fosse che tra Iva e accise, il peso delle tasse sul carburante sia oggi già al 70% del prezzo finale.
Ma non è finita qui, perché il novello-berlusconi ha anche avanzato l’ipotesi di ridurre le aliquote Irpef dalle cinque attuali a due. In particolare, sarebbe allo studio l’abbassamento della terza e della quarta aliquota, oggi rispettivamente al 38% e al 41% per gli scaglioni di reddito compresi tra i 28.000 e i 75.000 euro, al 27%. E poi, la delicata questione delle pensioni, c'è già il simbolo e il logo, si chiamerà Ape (Anticipo Pensionistico). Permetterà di anticipare il pensionamento a partire dai 63enni, naturalmente con congrua decurtazione economica! Più flessibilità promette il premier, soprattutto per i lavoratori nati nel 1951 (taglio dell’assegno del 4%), quelli nati nel 1952 (riduzione dell’8%) e nati nel 1953 (penalizzazione del 12%), i più sfigati, a causa dell’innalzamento dell’età pensionabile da parte della legge Fornero. Insomma, per ogni anno di anticipo si prevede un taglio dell’assegno del 4%, fino ad un massimo del 12%.
Con Api si vola! Recitava un vecchio spot. Renzi gli fa il verso e Con Ape ti sola! Tant'è che su una pensione di 1000 euro si arriverebbe a prenderne 880 euro al mese! Comunque, il nuovo meccanismo sarà inserito solo nella prossima legge di stabilità. Sempre che il suo governo ci arrivi a scrivere il Def 2017, stretto com’è tra le frizioni interne al PD, i soci di maggioranza, le inchieste giudiziarie che gli stanno portando via mezzo partito, le elezioni comunali a rischio KO e la grande scommessa del referendum costituzionale di ottobre per mano del quale gli italiani potrebbero decidere di staccare la spina ad un governo mai eletto, che annuncia, promette e twitta, ma che poi alla resa dei conti ha fatto poco e niente per tirare fuori il Paese dall’indigenza.

11 commenti:

  1. APE (Annunci Per Ebeti). Nel classico comportamento di Renzi nel panorama politico italiano gli annunci sono sempre la prima cosa. Certo dopo gli annunci vengono le dolenti note per chi vuole andare in pensione anticipatamente quindi classe 51 53 siete avvertiti che potete andare in pensione ma le pensioni decurtato. Io ti apro la finestra previsenziale adesso( è bombarderanno con i media )così ti puoi buttare ed ucciderti per tutta la vita. Questo è il concetto di questi governi fantoccio

    RispondiElimina
  2. Er sola! Ma ormai non gli crede più nessuno ne ha sparate talmente tante che la gente quando lo sente parlare fa spallucce!

    RispondiElimina
  3. tutto potevo immaginare tranne un berlusconi-bis: siamo un popolo di sfigati, tutti!

    RispondiElimina
  4. Siamo alla frutta, direbbe qualche ottimista, macchè siamo alla cnna del gas, è finito tutto, anche la speranza di andare in pensione dopo una vita di lavoro: ladri di vita al comando di un popolo bue!

    RispondiElimina
  5. Ma non e che dopo un po gli cambiate nome e la chiamate vespa?

    RispondiElimina
  6. Dopo averci allontanato il traguardo della pensione ed averci abbassato l'importo, ora vogliono fare i bravi, belli e buoni e darci il contentino di poterci andare in anticipo con la penalizzazione. COSI' CI GUADAGNANO 3 VOLTE!!! LADRI!!!!!

    RispondiElimina
  7. Attenti che l'APE ha un grosso pungiglione, un pungiglione micidiale e mortale per chi lavora con un salario basso!

    RispondiElimina
  8. Caro dott. Renzi, ma la notte pensi alle ca...te che devi dire il giorno dopo??? In pochi giorni di calendario te e i tuoi colleghi avete riempito i media di titoli notizie e riforme che mettono solo confusione nella testa della gente... Forse è giunta l'ora di fare un po gli UOMINI SERI e iniziare a rispettarci come meritiano. Stiamo facendo sacrifici enormi x onorare la PATRIA e gli ERRORI da tutti voi commessi

    RispondiElimina
  9. io ho cominciato all'età di 14 anni a lavorare in fabbrica, ora ho 54 anni mi mancherebbero solo 3/4 anni di lavoro per avere i contributi validi, ma non l'età pensionistica, cosa facciamo? nooo!! perchè ne avrei già le palle piene !!! largo ai giovani disoccupati!

    RispondiElimina
  10. La fiscalità collettiva deve farsi carico delle pensioni sociali e delle invalidità civili,queste due voci da sole basterebbero a risolvere la problematica delle pensioni... stelline datevi da fare...

    RispondiElimina
  11. La solita fregatura per i soliti fessi! Perchè non applicano l'Ape anche ai parlamentari?

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)