martedì 14 giugno 2016

Berlusconi, finito intervento a cuore aperto: 'Tutto bene'!

Di fronte alla malattia e alla sofferenza umana, non ci sono avversari che tengono e per quanto si possa essere rivali e contrapposti nell'agone politico, è umano solidarizzare anche e soprattutto con chi la pensa in maniera completamente diversa. Poco prima delle ore 8 di questa mattina Silvio Berlusconi è stato portato nella sala operatoria del San Raffaele di Milano per la sostituzione della valvola aortica. Il leader di Forza Italia, 79 anni, ha avuto la necessità dell’intervento dopo il grave episodio di scompenso cardiaco che l’ha colpito dieci giorni fa. È stato il "fedelissimo" Gianni Letta il primo a rompere silenzio: "L'intervento è andato bene".
L'operazione a cuore aperto eseguita dal professor Ottavio Alfieri, primario dell'Unità operativa di Cardiochirurgia dell'Irccs di via Olgettina, con la sua équipe, insieme al professor Alberto Zangrillo, primario dell'Uo di Anestesia e Rianimazione generale e di Anestesia e Rianimazione cardio-toraco-vascolare, medico personale dell'ex premier, è durata circa quattro ore. "In sala operatoria - fanno sapere fonti dell'ospedale - non ci sono state complicazioni". Ora l'ex premier sarà trasferito in terapia intensiva, come prevede la procedura per questo tipo di operazione, dove resterà due giorni per monitorare costantemente gli esiti dell’intervento. Poi il trasferimento in reparto, dove dovrebbe passare circa una settimana di degenza. A seguire un mese alla riabilitazione. Tutti noi gli auguriamo una pronta guarigione.

10 commenti:

  1. Non sono certamente tra i ferventi adoratori del berlusconi ma mi sento di augurargli una pronta guarigione.

    RispondiElimina
  2. gli auguriamo al silvio che oggi vada tutto bene e che si riprenda presto, pero...dopo essersi ripreso dovrebbe chiedersi perche non tutti gli italiani hanno lo stesso facile trattamento e accesso ospedaliero che ha avuto lui al san raffaele?

    RispondiElimina
  3. Sono contento che tutto sia andato bene. Adesso spero si ritiri a vita privata... per il bene suo... e nostro.

    RispondiElimina
  4. ...se capitasse ad un poverocristo come il sottoscritto, solo per prenotare la prestazione al CUP Regionale mi ci vorrebbero due giorni di attesa telefonica e colloqui con vocine pre registrate per poi vedermi fissato un appuntamento tra un anno, se campo ancora.

    RispondiElimina
  5. Forza Silvio, da grande uomo quale sei fra poche ore ritornerai in piedi.

    RispondiElimina
  6. Sei un grande uomo Silvio e hai un gran cuore che resisterà a questa prova. Dopo la tua convalescenza riprenditi la tua vita! Hai dato molto a questo paese è tanti non lo hanno compreso. Goditi il resto della tua vita lontano da quel covo di serpenti che è il mondo della politica. Lo dico perché provo vero affetto per te. Ti auguro una pronta guarigione.

    RispondiElimina
  7. Forza Presidente, non è ancora giunto il momento del ritiro, servi sempre in prima linea! Combatti e ti saremo vicini!

    RispondiElimina
  8. Oggi sono felice nell'avere appreso che tutto è andato bene. Le esprimo anche la mia ammirazione per come ha affrontato questa difficile operazione. Deve ritornare presto fra noi perchè abbiamo ancora bisogno di lei. Ringrazio il chirurgo e tutti i suoi collaboratori per la ottima riuscita di questo loro difficile intervento.

    RispondiElimina
  9. Semplicemente buona guarigione Presidente!

    RispondiElimina
  10. Tanti auguri di una pronta guarigione, per un uomo speciale.

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)