mercoledì 15 giugno 2016

Possibile che la storia non ci abbia insegnato nulla?

di Maria Pia Caporuscio. Tuttora siamo convinti che sostituendo i politici disonesti e incapaci con personaggi onesti e intelligenti si volti pagina e si cambi in meglio la vita dei cittadini, ma le cose non stanno esattamente così.
Oggi i governi non hanno alcuna voce in capitolo, sono al servizio di “poteri forti”, cui devono obbedire come scolaretti. Se anche avessimo come capo di governo la persona più onesta della terra, il giorno successivo verrebbe messo dinanzi ad una scelta: o accettare miliardi e miliardi di euro per obbedire agli ordini o in caso contrario, essere seppellito con tutta la sua famiglia. Cosa faremmo noi al suo posto? Ancora non abbiamo capito di trovarci dinanzi alla più feroce dittatura che mente umana possa immaginare. A questo punto poniamoci una domanda: se noi ci fossimo trovati in Germania nel 1934 e qualcuno ci avesse informati che Hitler avrebbe bruciato nei forni nove milioni di ebrei, gli avremmo creduto o avremmo chiamato la neuro per farlo rinchiudere? Non ho alcun dubbio che avremmo scelto la seconda ipotesi, eppure tutto questo è accaduto per davvero! Ebbene quello che accadrà agli esseri umani nei prossimi anni sarà uno sterminio su scala mondiale e dalle dimensioni incalcolabili, dove metà della popolazione di questo pianeta potrebbe essere sterminata non certo nei forni crematori, ma in modo altrettanto drammatico: per fame e malattie. A lor signori bastano tre miliardi di schiavi perché controllarne sei miliardi sarebbe troppo complicato. Vi sembra un ragionamento folle anche questo? Può darsi, ma quello che sta accadendo dovrebbe farci riflettere sui corsi e ricorsi della storia, dovrebbe farci drizzare le orecchie, altrimenti a noi la storia non ha insegnato nulla e le esperienze e la maturità non ci hanno regalato la saggezza, ma solo l’invecchiamento cellulare! Non ci vuole molto per capire quali siano le intenzioni di questi criminali, basta osservare con più attenzione quello che ci sta accadendo intorno. Basta vedere come i governi non governano più ma eseguono i compiti come scolari, agiscono contro gli interessi della propria nazione per favorire le banche mondiali e non esiste una legge una, che sia favorevole ai cittadini ma tutte, indistintamente tutte, per danneggiarli: svendita dei beni pubblici, fallimento delle piccole e medie imprese, disoccupazione programmata, cancellazione dei diritti, aumenti delle tasse, tagli alla sanità, all’istruzione, agevolazione dei flussi migratori per generare disagi ai residenti, dimezzando in questo modo persino il lavoro nero, rendendo impossibile l’accesso alle case popolari da dividere coi nuovi arrivati ed essere costretti a dormire sotto i ponti, non potendo permettersi una casa. Assistiamo impotenti alla distruzione della nostra meravigliosa agricoltura: grano, riso, olio, frutta e verdura che i nostri coltivatori vengono costretti a distruggere perché si deve favorire l’importazione di prodotti ogm o stracolmi di pesticidi e dannosi alla salute ma sempre per lo stesso motivo: arricchire gli assassini della civiltà. Tutto questo sfregio (ottenuto con la collaborazione dei governi e dei media) permette alle banche mondiali e alle multinazionali di diventare padroni del mondo, così la civiltà raggiunta nei secoli per merito dei grandissimi geni come pittori, scultori, poeti, musicisti, architetti, viene distrutta (esattamente come fa l’Isis col patrimonio dell’umanità) ma questi fanno anche di peggio perché riportano al Medio Evo i sopravvissuti all’olocausto e dove malattie, miseria, disperazione e degrado, saranno le sole cose che cresceranno in quello che fu il meraviglioso pianeta della vita. Se aspetteremo ancora ad insorgere prima che riescano a chiuderci dentro la gabbia da dove non potremo più scappare, sarà cancellata per sempre la parola “Libertà” dai nostri vocabolari!

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)