Statine inutili contro il colesterolo, specie dopo i 60 anni!

Contrordine sui farmaci contro il colesterolo! Per anni i medici hanno prescritto le statine per di ridurre il rischio di attacchi di cuore e ictus causati da livelli eccessivi di colesterolo 'cattivo' nel sangue. Ma ora un team di scienziati dice che assumere questi farmaci potrebbe essere inutile, in particolare per chi ha più di 60 anni: non esisterebbe infatti, in questa fascia d'età, un vero legame tra valori del colesterolo Ldl e malattie cardiache, ma anzi questa sostanza potrebbe anche avere un
effetto protettivo in grado di scongiurare infezioni e malattie, compreso il cancro. Insomma, abbassare il colesterolo con i farmaci come prevenzione cardiovascolare primaria in chi ha più di 60 anni sarebbe solo uno spreco di tempo e risorse. Un gruppo di cardiologi provenienti da 17 Paesi ha recensito 19 studi precedenti, su un totale di 68.000 persone. Un lavoro, pubblicato sulla rivista 'Bmj Open', che minaccia di destabilizzare una delle maggiori teorie di base della medicina cardiovascolare. E così si apre la disputa tra chi sostiene decenni di studi che dimostrano il legame indissolubile fra malattie cardiache e colesterolo e che mostrano una riduzione del rischio di attacchi di cuore e ictus sia in anziani che in giovani che assumono farmaci per abbassare il colesterolo e chi, invece, sostiene l’esatto contrario, ovvero che dobbiamo smettere di fare allarmismo quando si tratta di colesterolo e malattie cardiache, e fare invece particolare attenzione alla resistenza all'insulina, il fattore di rischio più importante come precursore di molte malattie croniche. Intanto, per non sapere né leggere né scrivere, cerchiamo di condurre una vita sana, facendo tanto movimento e affidandoci alla tradizionale dieta mediterranea ricca di frutta e verdura e povera di grassi!

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)