Di Maio: "Lo sperpero dei politici, mentre l'Italia muore". Ma contro lo "sperpero" degli stipendi d'oro dei dipendenti di Camera e Senato cosa intende fare il M5S?

di On. Luigi Di Maio, M5S. Mentre lì fuori abbiamo 10 milioni di italiani che sono sotto la soglia di povertà dell’Eurostat e chiudono 380 imprese al giorno, in questo palazzo si spendono 81 milioni di euro per gli stipendi dei parlamentari (spesa invariata sull’anno scorso); In Italia un pensionato su 3 guadagna 1000 euro al mese e qui si spendono 135 milioni di euro all’anno per i vitalizi degli ex parlamentari. 1,2 milioni di euro all’anno di affitto per un deposito in cui mettere mobili, faldoni e materiale inutilizzato, 2,7 milioni di euro in software, 6,9 milioni di euro in assistenza informatica, mentre nel mondo reale il 50% degli studenti italiani non ha mai visto un’aula computer. 1,6 milioni di euro per faldoni e facchinaggio, 5,3 milioni
per la stampa degli atti parlamentari che aumenta come spesa rispetto all’anno scorso (nell’era digitale spendiamo ancora soldi in scartoffie). 805 mila euro di spese sanitarie (100 mila euro in più rispetto all’anno scorso) proprio nell’anno in cui il rapporto Censis ci dice che 11 milioni di italiani non riescono a curarsi per difficoltà economiche.
_____________________________________________________________________________
UNA DOMANDA ANCORA IN ATTESA DI RISPOSTA. On. Luigi di Maio - leader 5Stelle e Vice Presidente della Camera dei deputati - va bene tagliare gli stipendi degli onorevoli, ma perchè non parlate anche di tagliare gli "stipendi d'oro" dei dipendenti di Camera e Senato? Pertanto, possiamo porgerLe per l'ennesima volta la fatidica domanda ancora in attesa non solo di una Sua risposta, ma soprattutto di adeguati provvedimenti legislativi: “Perché un dipendente della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica - a parità di grado, anzianità e titolo di studio - deve percepire uno stipendio 10volte maggiore di un altro dipendente pubblico?”. Attendiamo "sempre" una Sua cortese risposta. Grazie.

9 commenti:

  1. Lavoratori di serie A e lavoratori di serie B, una vergogna solo italiana!!!

    RispondiElimina
  2. VEDREMO cosa farà a Torino e Roma il M5S

    RispondiElimina
  3. Faranno come tutti quelli che parlano, parlano, promettono... ma poi quando si siedono su quelle poltrone pensano solo a farsi i fatti propri! Spero di essere smentito dai fatti, ma permettetemi di essere scettico!

    RispondiElimina
  4. Ricordo la medesima domanda fatta a Di Maio qualche mese fa, ma la risposta non c'è stata allora e a quanto vedo neppure oggi: tutti uguali, altro che chiacchiere!

    RispondiElimina
  5. Cavalcare certe battaglie come riequilibrare gli stipendi dei dipendenti pubblici redistribuendo le risorse tra chi guadagna di più e chi molto, ma molto meno, è una battaglia che da poca visibilità a chi cavalca l'antipolitica. Ecco il perchè di questo silenzio: paga di più in termini di voti e di consensi sparare a salve sugli stipendi dei deputati!

    RispondiElimina
  6. 5Stelle? Poca roba! E' bufera sulla gaffe del vice presidente della Camera M5s Luigi Di Maio dopo che in un post su Facebook nel quale raccontava di un suoi incontro con dei lobbisti ha citato fra i gruppi di pressione anche i malati di tumori. Il Pd va all'attacco e chiede che si scusi: Di Maio si scusi per avere parlato dei malati di cancro come di una lobby: vergogna!

    RispondiElimina
  7. Di Maio, frase choc sui malati di cancro. La dimostrazione del fatto che a volte è meglio tacere!

    RispondiElimina
  8. Una risposta su questo argomento sarebbe comunque compromettente, meglio far finta di niente come fa il buon Di Maio da navigato politico quale sta diventando!

    RispondiElimina
  9. Questo Di Maio, che prima era un perfetto sconosciuto, già si sente Presidente del Consiglio e se ne impippa di certe beghe! Ma cosa pensavate che questi erano migliori degli altri? Sono tutti uguali e il peggio deve ancora venire, poveri illusi: questi ci faranno vedere le stelle!!!

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)