venerdì 22 luglio 2016

Napolitano ci ripensa, l'Italicum va cambiato!

di MoVimento5Stelle. Napolitano non è più bis-presidente della Repubblica, ma ancora non se n'è accorto. Qualche suo assistente dovrebbe avere il buon cuore di farglielo presente. Continua a lanciare moniti e a impartire ordini al premier non eletto, ma da lui nominato. Il 14 aprile 2015 dichiarò "L'Italicum va bene così". E infatti l'Italicum fu fortemente voluto da Renzi spinto a Palazzo Chigi proprio dall'attuale senatore a vita, stipendiato da oltre 60 anni dai cittadini italiani, anche da quelli che non arrivano più a fine mese. Adesso a distanza di poco più di un anno dalla sua
approvazione e, nonostante la legge elettorale non sia mai utilizzata, Napolitano intima di cambiarla perchè: "oggi bisogna essere sinceri e dire che rispetto a quando l'Italicum è stato concepito sono cambiati i tempi". Che tradotto significa: "quando abbiamo progettato l'Italicum il Pd era sopra il 40% e poteva vincere al primo turno, oggi il MoVimento 5 Stelle è oltre il 30% e ha superato il Pd e quindi non possiamo rischiare che vadano loro al governo"E continua "Una revisione del sistema elettorale credo sia da considerare, nel senso di non puntare a tutti i costi sul ballottaggio, che rischia, nel contesto attuale, di lasciare la direzione del paese a una forza politica di troppo ristretta legittimazione nel voto del primo turno". Detto da lui che ha dato l'incarico di formare il governo al Pd e non al MoVimento 5 Stelle che aveva vinto le elezioni politiche del 2013 fa sganassare dalle risate. In realtà il bis emerito vuol dire "dobbiamo togliere il ballottaggio altrimenti il Pd prende una batosta colossale come alle recenti elezioni comunali di Roma". Napolitano durante i suoi mandati ha fatto di tutto per ostacolare il M5S. Non gli va giù che gli italiani possano decidere per un governo 5 Stelle e vuole impedire che ciò possa avvenire democraticamente, come ha già fatto nel 2013. E' la sua fissa. Il Movimento 5 Stelle è pronto ad abolire anche domani stesso l'Italicum, con una legge elettorale, come il democratellum voluta e votata da tutti gli iscritti al M5S. Una legge che rispetta integralmente tutti i principi espressi dalla sentenza della Corte Costituzionale, che da pieno potere di scelta e rappresentanza a tutti i cittadini ed elimina finalmente gli inciuci di partito.

3 commenti:

  1. nebbia fitta22 luglio, 2016

    Abbiamo in Italia 4 milioni di poveri assoluti e quasi 10 in povertà relativa che stentano a mettere assieme il pranzo con la cena... e ancora non scoppia una rivoluzione?

    RispondiElimina
  2. Se il nostro paese è sceso così in basso nella scala sociale lo dobbiamo a questo traditore: un fascista travestito da comunista. Se agli italiani è rimasto un po' d'orgoglio e la proverbiale coscienza civica che li distingue, dovrebbe fare l'esatto contrario di quel che questa cosca finge di consigliarci quando in realtà vuole imporci una nuova e peggiore forma di regime.

    RispondiElimina
  3. Caro Simone, se aspetti che gli italiani muovano un dito allora stai fresco: aspetta e spera!!! E poi gli italiani siamo tutti noi, anche io e te!? o forse siamo svizzeri?

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)