venerdì 22 luglio 2016

TRUMP: "Ordine e Legalità. Io sono la vostra voce. Basta immigrati"!

Dire alla gente ciò che la gente vuole sentirsi dire. Questo il leitmotiv del discorso più importante, quello che vale la Presidenza degli Stati Uniti d'America! Donald Trump promette di essere la voce dell'America. "Il 20 gennaio 2017 gli americani si sveglieranno finalmente in un Paese dove le leggi vengono fatte rispettare. Io sono il candidato dell'ordine e della legalità". Per un'America di nuovo sicura, di nuovo ricca, di nuovo grande.
Ci sono tutti i cavalli di battaglia della corsa inarrestabile di Trump alla Casa Bianca con la promessa di 'aggiustare', e in fretta, un'America spaventata. E allora la sicurezza prima di tutto: sulle strade, nelle città, distruggendo l'Isis e annientando la minaccia terroristica. Un'America cui promette verità ("se volete menzogne andate alla convention democratica la prossima settimana") e dove non è più il tempo del politically correct. Dove serve un cambio di leadership, contro l'eredità di Hillary Clinton che è "morte, distruzione, terrorismo e debolezza". E poi "muro" contro l'immigrazione: "Fermeremo l'immigrazione illegale. Gli Stati Uniti devono immediatamente sospendere l'immigrazione da tutti i Paesi che sono coinvolti con il terrorismo fino a che non sia realizzato un meccanismo di controllo efficace. L'ingresso in America sarà concesso solo a chi sostiene i nostri valori e ama la nostra gente". E la Costituzione verrà protetta da un giudice della Corte Suprema nominato da un presidente repubblicano. Trump dipinge così un'America cupa e punta tutto sulle sue paure. Un discorso che mira dritto alla pancia degli americani.

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)