Pogba verso l'addio alla Juve!

Aveva illuso i tifosi juventini con le sue dichiarazioni, di appena qualche giorno fa, rilasciate a quei tifosi che gli chiedevano "allora che fai resti?" e lui con decisione "Yeah... Sì"! Ma evidentemente era una risposta di 'circostanza'! Oggi invece l'hastag: "#Pogback", con cui il Manchester United conferma, sul proprio sito web, che la Juventus ha autorizzato Paul Pogba a sostenere le visite mediche per il club inglese. Gli esami, precisa la società di Old Trafford, dove il
centrocampista è cresciuto, "al fine di completare il suo trasferimento dalla Juventus" nella Premier. Pogback! Eloquente gioco di parole fra Pgoba e (welcome) Back. Con questo annuncio sul proprio profilo Twitter, il Manchester United dà ad intendere che il passaggio di maglia dell'attaccante è questione di ore. Il fuoriclasse francese sembra ormai vicinissimo ai red devils, è in terra britannica per le visite mediche autorizzate dalla Juve. E' la formalità che precede la chiusura dei contratti, sui quali le firme mancano soltanto perchè si preferisce attendere lunedì mattina l'apertura delle Borse (il Manchester è quotato) e perché i red devils devono affrontare il Leicester e non vogliono scoprire troppo le carte in modo prematuro. Una volta perfezionato, il passaggio di Pogba dalla Juventus al Manchester United, lo porterà ad essere l'affare calcistico più costoso di sempre. Dai diavoli rossi inglesi il calciatore era andato via per 1 milione di euro quattro anni fa, per riaverlo lo United pagherà la bellezza di 110 milioni, facendo scendere al secondo posto la cessione di Bale dal Tottenham al Real Madrid, per 101 milioni. Pogba dunque, ritorna in quella casa calcistica dove si è formato ed è stato preparato a diventare un campione. Ma che dice Paul Pogba? Sui suoi profili social promette: "parlerò presto"! Anche se, di fronte a certe cifre, il silenzio da parte di tutti sarebbe la miglior risposta all'indignazione di chi non riesce a mettere assieme il pranzo con la cena!
LA JUVENTUS SALUTA POGBA: "Merci Paul". Con un video intitolato "Merci Paul" che racchiude tutte le migliori imprese del caciatore, la Juventus saluta Pogba, ormai ufficialmente al Manchester United. Al giocatore un grande 'grazie', ma anche un 'in bocca al lupo per la sua nuova avventura sul sito ufficiale della squadra. Il centrocampista ora torna al team inglese, da cui era giunto quattro anni fa. «Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato l'accordo con la società Manchester United Football Club Limited - si precisa sul sito - per la cessione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Paul Labile Pogba per un importo di 105 milioni di euro pagabili in due anni. Il valore di acquisto potrà incrementarsi di 5 milioni di euro al verificarsi di determinate condizioni nel corso della durata contrattuale. Tale operazione - aggiunge la nota - genera un effetto economico positivo di circa 72,6 milioni di euro, al netto del contributo di solidarietà e degli oneri accessori». «Agilità. Potenza. Classe. E potremmo andare avanti a lungo nell'elenco delle qualità e delle doti in campo di Paul Labile Pogba, che per quattro anni ha deliziato, domenica dopo domenica, il pubblico dello Juventus Stadium e di tutti i campi d'Italia con le sue giocate, le sue invenzioni, la sua classe, appunto». Questo il ritratto che la Juventus ha tratteggiato sul suo dito del giocatore ceduto al Manchester. «In campo e fuori, Paul è uno di quei giocatori che non si dimenticano, e che restano impressi nell'immaginario collettivo, tanto per quelle sassate improvvise da lontano, che gli sono valse l'appellativo Pogboom, quanto per il suo estro, per esempio nelle esultanze (la sua PogDance prima, e la Dab Dance poi, hanno contagiato tutti). Con la Juventus ha conquistato nove trofei, dei dieci messi in bacheca negli ultimi cinque anni: quattro scudetti, due Coppe Italia, tre Supercoppe italiane. A Torino Pogba ha trovato l'ambiente ideale per crescere, in modo esplosivo, e per giocare moltissimo, se è vero che solo Bonucci e Buffon hanno disputato più delle sue 178 presenze dal 2012, in tutte le competizioni. Centrocampista totale, è stato al contempo schermo a protezione della difesa (1152 palloni recuperati) e motore dell'azione offensiva (416 conclusioni, 32 assist e 34 gol). Le quattro stagioni vissute insieme non si potranno dimenticare. E ora che ha deciso di proseguire la sua esperienza professionale altrove, non possiamo che salutarlo con affetto e ringraziarlo per la splendida avventura che abbiamo condiviso. Merci Paul .- conclude la nota - et bonne chance».

3 commenti:

  1. Tutti mercenari, pronti a vendersi al miglior offerente. Altro che attaccamento alla maglia, questi sono attaccati solo alla grana!

    RispondiElimina
  2. Merci, maddechè! Non ha vinto la Champions con la Juve. Non ha vinto gli Europei con la Francia. Ha solo vinto uno dei tanti scudetti in Italia dove la Juve vince tutto. Insomma, un campione incompiuto!

    RispondiElimina
  3. La Juventus è sempre al lavoro.
    L'arrivo di Gonzalo Higuain dal Napoli ha regalato a Massimiliano Allegri uno degli attacchi più completi e pericolosi d'Europa ma la partenza di Paul Pogba costringerà Marotta e Paratici ad intervenire per colmare la lacuna lasciata dal francese.
    I nomi caldi sono sempre quelli dei vari Witsel, Matuidi e Matic ma nelle ultime ore tutti e tre sono stati tolti dal mercato dai propri allenatori. Ed ecco, allora, spuntare un'ipotesi suggestiva che porta a Cesc Fabregas.
    A lanciare l'indiscrezione è 'Tuttosport' che riferisce di un Conte che non avrebbe intenzione di impiegare lo spagnolo, chiuso da Matic e Kantè. Per tale motivo la Juventus starebbe pensando di farsi avanti con i Blues. Sarebbe comunque un affare estremamente oneroso: servono almeno 45 milioni per il cartellino e una proposta di ingaggio che pareggi i 7 milioni percepiti dall'ex Barcellona a Londra.

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)