È legittima difesa spegnere la Tv per sopravvivere al bombardamento mediatico di Renzi&Co!

L’Italia ha cambiato verso? Secondo Renzi Sì. Secondo noi No. E soprattutto per questo, senza entrare nel merito della “schiforma” che secondo il “premier senza voto” dovrebbe tirarci fuori dalla crisi e proiettarci nel paese delle meraviglie, votiamo No al suo referendum: per mandarlo a casa, considerato che, dopo avercelo imposto, questo è l’unico modo che abbiamo per rispedirlo al mittente! In questo strano Paese, senza contare il debito pubblico che segna continui record, il numero di disoccupati e di giovani che fuggono dall’Italia in cerca di un futuro migliore e le centinaia di migliaia di migranti che ci invadono ogni giorno, c’è chi sopravvive ancora con uno stipendio,
tirato fuori dalle macerie della conversione Lira-Euro, di appena 1.200 euro al mese e chi invece prende 10, 100, 1.000, 1.000.000 di volte in più. E’ questo il cambio di verso imposto dal governo Renzi? E se poi da quei 1.200 euro al mese detrai i soldi per affitto, bollette e gabelle varie, quel che resta è zero! E’ questa la riforma del Paese che tutti noi ci aspettavamo? Certamente No. E allora, è per questo che votiamo No al referendum del 4 dicembre: per mandare a casa l’ennesimo venditore di fumo! E se Renzi&Co in questi mesi che ci separano dal voto cercheranno di farci cambiare idea occupando le tv e mitragliandoci di bugie per farci il lavaggio del cervello, bè allora spegniamo il televisore: sarà un atto di legittima difesa!

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)