È legittima difesa spegnere la Tv per sopravvivere al bombardamento mediatico di Renzi&Co!

L’Italia ha cambiato verso? Secondo Renzi Sì. Secondo noi No. E soprattutto per questo, senza entrare nel merito della “schiforma” che secondo il “premier senza voto” dovrebbe tirarci fuori dalla crisi e proiettarci nel paese delle meraviglie, votiamo No al suo referendum: per mandarlo a casa, considerato che, dopo avercelo imposto, questo è l’unico modo che abbiamo per rispedirlo al mittente! In questo strano Paese, senza contare il debito pubblico che segna continui record, il numero di disoccupati e di giovani che fuggono dall’Italia in cerca di un futuro migliore e le centinaia di migliaia di migranti che ci invadono ogni giorno, c’è chi sopravvive ancora con uno stipendio,
tirato fuori dalle macerie della conversione Lira-Euro, di appena 1.200 euro al mese e chi invece prende 10, 100, 1.000, 1.000.000 di volte in più. E’ questo il cambio di verso imposto dal governo Renzi? E se poi da quei 1.200 euro al mese detrai i soldi per affitto, bollette e gabelle varie, quel che resta è zero! E’ questa la riforma del Paese che tutti noi ci aspettavamo? Certamente No. E allora, è per questo che votiamo No al referendum del 4 dicembre: per mandare a casa l’ennesimo venditore di fumo! E se Renzi&Co in questi mesi che ci separano dal voto cercheranno di farci cambiare idea occupando le tv e mitragliandoci di bugie per farci il lavaggio del cervello, bè allora spegniamo il televisore: sarà un atto di legittima difesa!

Commenti

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE

Cronaca di un ‘ceto medio’ che non c’è più.

Mille euro per tutti!?

Roma Capitale, #alberiperilfuturo. E per Via Savona!?

Il carabiniere cade, gli antifascisti lo pestano.

Lo zoo nell’urna, dal giaguaro smacchiato di Bersani al panda carnivoro di Grillo passando per altre 'bestiali' amenità.

La globalizzazione del lavoro al minimo sindacale.

San Remo. L'Italia, ingabbiata dalla crisi, non canta per amor, canta per rabbia!