La Russia si sta preparando alla grande guerra?

di Salvatore Santoru. Da diverso tempo le relazioni diplomatiche tra la Russia e gli USA si stanno facendo sempre più critiche e diversi analisti parlano del rischio di un'ulteriore inasprimento dello scontro geopolitico tra le due superpotenze. Inoltre, alcuni opinionisti e ricercatori sostengono anche che vi sia il rischio che l'attuale crisi russo/statunitense porti a un nuovo conflitto su scala globale e in tal modo alla 'terza guerra mondiale'.
Spesso e volentieri diverse testate e siti web di controinformazione ipotizzano possibili scenari da 'terza guerra mondiale' tra la Russia e gli Stati Uniti D'America, ma in questo caso l'allarme è stato lanciato direttamente dalla stampa 'mainstream', e più precisamente dal 'Corsera'. Stando allo stesso 'Corriere', la Russia sarebbe attraversata da una sorta di 'clima di guerra', e questo sarebbe provato dall'istituzione di esercitazioni speciali per insegnare alla popolazione come difendersi in caso di attacchi militari o dalle raccolte fondi per costruire nuovi rifugi anti-atomici nonché dall'accumulo di numerose riserve di grano. L'allarme lanciato dal 'Corsera' è stato seguito dalla risposta di un'importante gruppo di imprenditori italiani, Gim Unimpresa, che opera in Russia. Secondo il gruppo imprenditoriale le notizie date dal 'Corsera' sul presunto 'clima di guerra' che dominerebbe in Russia sono alquanto sensazionalistiche e non corrisponderebbero a verità. Difatti, le esercitazioni della Protezione Civile citate nell'articolo sarebbero presenti da ben sedici anni e le riserve di grano e di altri generi alimentari esistono sin dal 1949. Stando così le cose, l'allarme del 'Corsera' appare assai ridimensionato e d'altro canto non si può comunque "abbassare la guardia" sulla sempre più profonda crisi diplomatica e geopolitica che sta interessando Russia e Occidente.

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)