martedì 15 novembre 2016

Arance, non solo vitamina C: tutte le proprietà e i benefici di questo frutto.

di Marta Albè. Le arance sono tra gli agrumi più amati. Con le arance possiamo preparare succhi e spremute, ma sono ottime da gustare anche semplicemente come frutti freschi. Il periodo che va da novembre a febbraio è il migliore per gustare le arance e per preparare le marmellate. Originario della Cina e del sud-est asiatico, questo frutto invernale sarebbe stato importato in Europa solo nel XIV secolo da marinai portoghesi.
Non è dunque un caso che nei secoli passati a volte l’arancia venisse chiamata ‘portogallo’ e che in alcune lingue questo frutto mantenga un nome simile (‘portocali’ in greco, portokall in albanese e burtuqal in arabo, ad esempio). La parola arancia come noi la conosciamo invece deriva dal persiano ‘narang’, cioè frutto favorito degli elefanti. Le arance che portiamo normalmente sulle nostre tavole sono le arance dolci, da non confondere con le arance amare, e senza dimenticare le arance rosse di Sicilia, dalla caratteristica polpa di colore rosso rubino. 
Proprietà. 
Sono considerate dei frutti benefici per la salute soprattutto per la loro ricchezza di vitamina C che ci aiuterebbe nella prevenzione del raffreddore e dei malanni stagionali rafforzando il sistema immunitario. Inoltre, le arance presentano delle proprietà anticancro che aiutano soprattutto a contrastare alcuni tipi di tumori che possono interessare la pelle, i polmoni, il seno, lo stomaco e il colon. Per il loro contenuto di potassio le arance sono considerate benefiche per il cuore e la circolazione. Hanno proprietà antiossidanti, rinfrescanti e astringenti. La loro ricchezza di fibre aiuta ad alleviare la stitichezza e inoltre stimola l’apparato digerente per aiutarlo nell’eliminazione delle tossine. Le arance sono ricche di carotenoidi, delle sostanze che contribuiscono a proteggere gli occhi e la vista. Sono una fonte importante di vitamine e di sali minerali. Le arance con il loro contenuto di vitamina C contribuiscono a favorire l'assorbimento del ferro contenuto nei cibi vegetali. Tenete presente che 100 grammi di arance forniscono al nostro organismo circa 53,2 mg di vitamina C. Tra le fonti di vitamina C a nostra disposizione oltre alle arance troviamo, tra la frutta, limoni, mandarini, tutti gli agrumi, i kiwi (100 grammi di kiwi verdi contengono 97,2 mg di vitamina C), le fragole, le pesche e le albicocche, che però ne contengono una quantità minore rispetto alle arance. Dosi regolari di vitamina C, corrispondenti ad almeno un grammo assunto quotidianamente, hanno ridotto la durata media del raffreddore del 18% nei bambini e dell'8% negli adulti. La vitamina C avrebbe dunque un ruolo reale nell'esercitare un effetto biologico benefico sui sintomi del raffreddore, come gli esperti hanno sottolineato all'interno dei risultati della ricerca pubblicata con il titolo di "Vitamin C for preventing and treating the common cold", incentrata sul ruolo della vitamina C nella prevenzione e nella cura del comune raffreddore. 
Calorie.
Le arance, come tutti gli agrumi, sono un frutto poco calorico. Infatti 100 grammi di arance (parte edibile) apportano al nostro organismo soltanto circa 47 calorie. Qui la tabella completa con tutti i valori nutrizionali delle arance. Benefici per la salute. Secondo uno studio condotto di recente in Gran Bretagna, bere succo d’arancia con costanza contribuirebbe a migliorare le funzioni cognitive degli over 65. I ricercatori hanno valutato soprattutto il potere antiossidante di questi preziosi agrumi. I benefici riguarderebbero soprattutto il miglioramento delle funzionalità cerebrali e cognitive. Inoltre i ricercatori hanno riscontrato un particolare beneficio nelle arance rosse di Sicilia: per via di un particolare gene queste arance risultano utili per prevenire l’obesità e le malattie cardiache. Il merito è delle antocianine che proteggono il nostro Dna dallo stress ossidativo e dunque dai processi degenerativi e dall’invecchiamento precoce. Riassumiamo i principali benefici delle arance:
- Sono benefiche per il cervello;
- Migliorano le capacità cognitive; 
- Aiutano a prevenire raffreddore e malanni stagionali;
- Proteggono i reni;
- Aiuta a prevenire i calcoli renali;
- Abbassano il colesterolo;
- Sono benefiche per il cuore e la circolazione; 
- Proteggono gli occhi e la vista; 
- Aiutano a regolare la pressione. 
Usi in cucina. La raccomandazione è di scegliere sempre arance non trattate, ancora meglio se biologiche o comunque proveniente da un coltivatore di fiducia. E’ fortunato che può avere degli alberi di arance e di agrumi nell’orto o in giardino. Gli utilizzi delle arance in cucina sono davvero numerosi. Pensiamo subito all’abitudine di preparare una fresca spremuta di arance per colazione. Ma sono tanti gli usi che ne se possono fare, dalle torte, alle insalate, alle marmellate. Controindicazioni. Normalmente le arance non hanno particolari controindicazioni, ma potrebbero esserci casi di allergie, intolleranze, problemi di salute, assunzione di farmaci specifici o diete speciali da seguire per cui le arance potrebbero risultare sconsigliate. A questo proposito informatevi sempre dal vostro medico di fiducia. 

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)