Basta riformicchie, governicchi e chiacchiericcio: commissariateci!

L’Italia è in ginocchio. Distrutta da una parte dalle calamità naturali, dall’altra dall’incapacità umana che riesce ad affondare persino quelle poche realtà che ancora restano miracolosamente a galla. Purtroppo questo accade quando al comando non ci sono uomini e donne in grado di prendere saldamente in mano il timone e di guidare l’intera nazione al sicuro, al riparo dai venti della crisi, dall’arrembaggio dei migranti e degli speculatori. Affarismi, protagonismi ed egoismi personali sono la causa di tutti i nostri mali. Purtroppo, anche questa nuova classe dirigente reca con sè il cancro della vecchia politica, e continua a puntare la bussola non sulla rotta del bene comune, ma esclusivamente sul raggiungimento degli interessi personali.
In molti confidano nel 4 dicembre indicandola come la data della “svolta”. Ma la svolta sarebbero i 5stelle, il governo della nazione o nuove elezioni? Allo stato attuale delle cose, confermata l’inconsistenza e l’incapacità delle vecchie e nuove classi dirigenti, per come si conviene a tutte le aziende in bancarotta, non esiste che una soluzione: il fallimento! E come accade per tutte le imprese fallite, occorre un commissariamento forte e diretto da parte dei “poteri forti”, e non per interposta persona come accaduto, fino ad ora, prima con Monti, poi con Letta e adesso con Renzi. I “poteri forti”, la Germania, Bruxelles, la Troika, gli Stati Uniti, o chiamateli come volete, devono uscire allo scoperto e mandarci “qualcuno” di loro ad amministrare e governare in prima persona ciò che noi da vent’anni a questa parte non siamo stati in grado di fare. L’alternativa è restare nel fondo del baratro a ruspare qualche centesimo per continuare a vivacchiare tra riformicchie, governicchi e chiacchiericcio da talk show.

1 commento:

  1. Basta ascoltare le notizie per farsi un idea del perchè l'Europa fa bene a bastonarci e del perchè in Italia serve un reset. Report ieri ha fatto un inchiesta sulle assunzioni e i concorsi, appare chiaro che tutte le assunzioni sono pilotate e i concorsi sono truccati, compresi quelli di Polizia dove sono stati notati intensi schieramenti di napoletani e dove per esperienza diretta di cui ho scritto mesi fa lo stesso fenomeno riguarda la guardia di finanza. Oggi poi sappiamo dei trucchetti usati all'INPS, Ministero del Tesoro, Equitalia, ne viene fuori che raccomandati e in molti casi incapaci occupano posti che mai avrebbero occupato, sulla pelle della miglior gioventù costretta ad immigrare. Di questo schifo non è immune secondo me ne i sindacati, che si sono venduti, nè tantomeno la Magistratura che l'ha avallato. A fronte di tutto questo il paese precipita, furti, rapine, assalti ai bus come le diligenze, vecchi rapinati, malmenati e uccisi con i soliti buonisti che continuano a chiedere redenzione, perdono, grazia e indulto, vorrei sapere da questi chi difende i buoni. Penso che sarà fondamentale reinventarsi il paese cambiando però i protagonisti, penso che gli attuali siano oramai superati.

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)