martedì 22 novembre 2016

Detersivi ecologici, ricette per pulire casa con i rimedi della nonna.

di Anna Simone. Bicarbonato, aceto, limone e oli essenziali: basta poco per pulire la casa in modo ecologico, rapido ed economico. Abbiamo raccolto alcune ricette veloci da mettere in pratica e alla portata di tutti, inclusi colori che sono poco avvezzi al fa da te. Anticalcare e brillantante. Un po’ come il tubino nero per le donne, che risolve il problema di cosa indossare in molte occasioni, l’aceto di vino è un jolly casalingo che non dovrebbe mai mancare: essenziale per condire numerose portate, così come indispensabile per le pulizie quotidiane.
Agisce bene come anticalcare, rimuovendo le macchie da lavandini e rubinetteria. Basta passare una spugna imbevuta di acqua calda e aceto, sciacquare con acqua e in ultimo passare un panno asciutto. Se il calcare ha ostruito i filtri dei rompi getto dei rubinetti, vanno svitati e immersi per una decina di ore in un contenitore con dell’aceto di vino. Risolve anche l’accumulo di calcare nel ferro da stiro. Si procede riempiendo il ferro con acqua e aceto in parti uguali, dopo averlo acceso e fatto scaldare, si fa uscire il vapore. Per pulire la piastra, a ferro spento, basta strofinare un panno imbevuto di aceto caldo. Bucato pulito.  Il bicarbonato di sodio aiuta a rendere perfetto il bucato in lavatrice. Come preliminare, è bene cospargere del bicarbonato sui panni sporchi che man mano che si accumulano nella cesta della biancheria, così da evitare il formarsi di cattivi odori, in particolare quelli di origine acida. La polvere di bicarbonato che rimane sugli indumenti finirà in parte in lavatrice, contribuendo a potenziare l’effetto pulente del detersivo durante il lavaggio. Grazie alla sua alcalinità, infatti, aumenta la repulsione tra sporco e tessuto. Discorso diverso per lana e seta che vanno lavate solo con detersivi appositi, formulati per rispettarne la delicatezza. Per un bucato a prova di pulito, la stessa lavatrice ha un ruolo rilevante. Ad ogni lavaggio, aggiungendo un cucchiaio di bicarbonato nella vaschetta insieme al detersivo liquido si contrasta la formazione del calcare, sia sulle pareti della lavatrice sia sui tessuti. Per stare sicuri e allontanare eventuali interventi di riparazione, una volta al mese è bene fare anche un lavaggio a vuoto, versando nella vaschetta del detersivo circa 150 gr di bicarbonato di sodio. Anche l'aceto, però, è utile per il bucato. Aggiungendone un paio di cucchiai al detersivo per lavatrice, l’acqua non lascerà tracce della sua durezza sui capi, mentre i tessuti colorati non stingeranno. Detersivi per piatti e pavimenti. Limone, aceto e sale sono dei buoni amici. Unendo questi ingredienti si ottiene un detersivo per i piatti dall'azione sgrassante. Si inizia spremendo tre limoni e versando il succo nel frullatore insieme al quantitativo di metà delle bucce tagliate in modo grossolano e un paio di cucchiaini di sale fino; azionare il frullatore fino ad ottenere una purea da versare poi in una pentola con mezzo litro di acqua e 100 ml di aceto di vino; portare a ebollizione e lasciar cuocere per altri 20 minuti. Quando il composto si è raffreddato va trasferirlo in contenitore. Chi preferisce soluzioni più rapide, può far ricorso all’acqua di cottura della pasta, aceto e un goccio di detersivo biodegradabile per piatti: l’azione pulente è assicurata. Per lavare i pavimenti in ceramica è pratico usare aceto di vino bianco o aceto di mele, acqua e olio essenziale di tea tree. Si versano tre litri di acqua molto calda nel secchio, poi si aggiungono un bicchiere colmo di aceto e 15 gocce di olio essenziale di tea tree, e si procede alla tradizionale pulizia delle piastrelle, servendosi di straccio o mocio. La buona notizia è che non va risciacquato.

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)