venerdì 18 novembre 2016

Maria Elena Boschi, 'la sirenetta' del Pd che incanta gli italiani.

Una Boschi da svenire: vestitino nero appena sopra il ginocchio, calza nera (collant o autoreggenti!?) e tacco 12. Uno schianto! Il ministro delle Riforme colpisce ancora una volta con la sua bellezza ed eleganza. E questa volta lo fa nel salotto di Bruno Vespa. Tanta è la sua avvenenza che persino la 'schiforma' passa in secondo piano. La ministra ha duellato con Matteo Salvini, rispondendo colpo su colpo. E più si accalorava a difendere l'indifendibile e più diventava bella: impossibile resisterle, altrettanto impossibile condividerne la difesa d'ufficio del ddl di riforma costituzionale! Comunque, per chi se la fosse persa, eccola in collant neri e tacco dodici d'ordinanza, più in forma e più bella che mai. La campagna referendaria non la sciupa, nemmeno un pò.
E la 'schiforma' non sembra appartenerle. Ma il 4 dicembre prossimo venturo nella cabina elettorale gli italiani si troveranno sotto il naso la scheda referendaria e non potranno essere ammaliati dalla 'sirenetta del Pd' e nonostante i capelli biondi, gli occhioni azzurri, il sorriso ammaliante e il tacco 12 della ministra, voteranno NO!

1 commento:

  1. Si regalano scarpe sinistre. Ma con il tacco 12. “Se andranno al governo loro toglieranno il buono da 80 euro,” così il Giornale riporta un’affermazione di Maria Elena Boschi. A chi come me ha partecipato alle Guerre puniche e ricorda, sia pure raccontate e non vissute, le fantasmagoriche campagne elettorali del comandante Achille Lauro, dichiarazioni come quella registrata qui suscitano un sentimento di tenera nostalgia. Solo che oggi c’è una novità: le scarpe sinistre (quelle destre arrivano solo a risultato raggiunto) regalate ai cittadini per garantirne il voto hanno il tacco 12.

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)