Quando la realtà virtuale ti rende più audace, seducente e brillante.

di Orietta Matteucci. In chat è molto più semplice essere audaci, seduttivi, brillanti e face to face? Molte persone rimangono come intrappolate nella Rete. Nascono amicizie e amori travolgenti, ma che spesso non trovano poi, corrispondenza nella vita reale. Le amicizie sul web sono sempre più diffuse, ma sono davvero capaci di sostituire l’amicizia e l’amore fatte di incontri reali dove ci si guarda negli occhi, ci si abbraccia, si danno pacche sulle spalle?
Internet, i social network, costituiscono, senza dubbio, un ottimo mezzo di comunicazione, ma a volte, rischiano di far dimenticare l’importanza che rivestono, nei rapporti umani, l’empatia, gli sguardi, i gesti, le parole. Capita nei ristoranti, di assistere a scene in cui un lui o una lei, o entrambi, trascorrono il tempo a chattare o a pubblicare su facebook foto dei cibi che mangiano. Ma non solo! Ci sono persone che postano le foto di ogni singolo istante delle loro vacanze, degli avvenimenti della loro vita quotidiana. E si deprimono se, poi, per caso, non ricevono "like"! Sembra proprio che nell’era della comunicazione paradossalmente non comunichiamo! Che fine ha fatto la gioia di assaporare ogni attimo speciale in compagnia, face to face, delle persone che si amano? Oggi ci si innamora sempre più spesso sul web e sempre più spesso, fatalmente, le delusioni sono in agguato. Perché l’approccio online è così seducente? Sul web basta poco per inventarsi una nuova identità. Il resto è lasciato all’immaginazione. La realtà virtuale consente di vivere nel "come se". In chat è molto più semplice essere audaci, seduttivi e brillanti. È come un giocare a svelarsi, a poco a poco. Il desiderio, infatti, si nutre di mistero, di silenzi e di fantasie e questo simbolico “togliere il velo” è un elemento di seduzione molto potente! Ma poi, nella realtà, con una persona in carne e ossa, sappiamo essere ugualmente audaci e soprattutto capaci di esprimere e gestire le nostre emozioni, le nostre paure, i nostri desideri? Probabilmente potrà sembrare più facile e meno rischioso evitare di investire i propri sentimenti in relazioni concrete, ma appare chiaro che l’illusione di poter evitare del tutto le emozioni spiacevoli, il dolore, la sofferenza, fatalmente, spiana la strada proprio all’insorgere di problemi reali, alla…sofferenza. Sembra quasi che, in alcuni casi, ci condanniamo a soffrire già prima dell’eventualità di... soffrire! Amicizia e Amore tra realtà e illusione: cosa fare nell’epoca 2.0? I social sono indubbiamente utili in diverse occasioni. Tuttavia mettersi in gioco nella vita reale, esprimere i sentimenti, comprendere le reciproche differenze, soprattutto quelle biologiche, sembra una soluzione capace di aiutare a vivere tra realtà e illusione.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)