Stare tanto tempo sulla bicicletta causa problemi a livello sessuale.

Ma dove vai bellezza in bicicletta... Amata dagli sportivi, preferita agli altri mezzi nel traffico cittadino e amica inseparabile del fine settimana fuori porta, la bicicletta, contro tutti i luoghi comuni, non fa sempre bene. Uno studio pubblicato dal Journal of Sexual Medicine ha dimostrato che passare troppo tempo sul mezzo può rendere molto sensibile l'intera zona genitale e di conseguenza causare problemi durante i rapporti sessuali. La scoperta scientifica ha allarmato parecchie persone che usano costantemente la bicicletta. Perché sempre più spesso questo mezzo di spostamento viene consigliato come toccasana per restare in forma. Ma lo studio dimostra altro e ora migliaia di uomini e donne sono a rischio.
La bici, infatti, richiede agli uomini di mettere molto peso sul perineo (l’area fra lo scroto e l’ano) e la pressione può provocare dolore e intorpidimento, problemi alla prostata e in casi 'estremi' intaccare addirittura la possibilità di raggiungere un’erezione. Ma il problema non riguarda solo gli uomini. Nel 2006 l’attenzione è stata rivolta alle donne e, dopo ricerche, si è scoperto che la sensibilità genitale delle cicliste diminuiva col tempo. Nel 2012 l’esperimento è stato condotto su donne che percorrevano in bici almeno 10 chilometri a settimana ed ha rivelato che il problema è causato in parte dal rapporto fra manubrio e sellino: più sono basse le maniglie del manubrio, più la pressione genitale è forte e meno sensibilità c’è. Una soluzione potrebbe essere quella di riassestare la bici. Gli esperti, pertanto, consigliano a tutti i 'ciclisti' di usare un sellino senza naso, per ridistribuire il peso, fare qualche sosta in più, scendere dalla bici e fare qualche metro a piedi per salvare le parti intime e soprattutto la propria vita sessuale.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)