Stipendi, mai così bassi dal 1982!

Che in Italia le buste paga fossero le più 'magre' d'Europa non era certo un mistero, tant'è che lo stesso 'governo renzi' - pace all'anima sua - ci aveva fatto sù addirittura una 'brochure' per invogliare gli imprenditori stranieri ad investire nel Bel Paese, dove un ingegnere italiano guadagna 38.000 euro all’anno contro i quasi 50.000 intascati dal suo omologo europeo! E adesso la conferma ufficiale arriva pure dai dati dell'Istat,
secondo i quali a novembre l'indice delle retribuzioni contrattuali orarie sarebbe aumentato dello 0,1% rispetto al mese precedente e dello 0,5% nei confronti di novembre 2015, segnando l'incremento più basso dall'inizio delle serie storiche, nel 1982. Complessivamente, nei primi undici mesi del 2016 la retribuzione oraria media è cresciuta dello 0,6% rispetto al corrispondente periodo del 2015. Le retribuzioni contrattuali orarie registrano un incremento tendenziale dello 0,7% per i dipendenti del settore privato e una variazione nulla per quelli della pubblica amministrazione. I settori che presentano gli incrementi tendenziali maggiori sono: commercio (2,0%); alimentari, bevande e tabacco (1,8%); energia elettrica e gas (1,4%). Guarda caso proprio lì, dove i costi di bollette e commissioni schizzano alle stelle! Ma a risollevare la media delle buste paga italiane ci sono gli 'stipendi d'oro' dei parlamentari, dei consiglieri comunali e regionali, dei dirigenti pubblici e privati, dei dipendenti delle Banke, della Camera, del Senato, insomma delle 'caste'!!!

Commenti

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE

Cronaca di un ‘ceto medio’ che non c’è più.

Roma Capitale, #alberiperilfuturo. E per Via Savona!?

Il carabiniere cade, gli antifascisti lo pestano.

Mille euro per tutti!?

Lo zoo nell’urna, dal giaguaro smacchiato di Bersani al panda carnivoro di Grillo passando per altre 'bestiali' amenità.

La globalizzazione del lavoro al minimo sindacale.

San Remo. L'Italia, ingabbiata dalla crisi, non canta per amor, canta per rabbia!