Capelli bianchi: come tingerli con rimedi naturali.

di Federica Facchini. Presto o tardi capita a tutti: il primo capello bianco. Certamente sinonimo di maturità e saggezza ma più spesso visto come un inestetismo cui porre rimedio. Ci sono moltissime varietà di tinture sul mercato per coprire i capelli bianchi, a volte però ingredienti molto aggressivi contenuti in alcuni prodotti possono irritare la cute, far perdere lucentezza alla chioma o ancora modificare troppo la nostra tonalità originale.
E’ possibile, in questi casi, ricorrere a dei rimedi naturali, soprattutto se i capelli bianchi da nascondere non sono particolarmente estesi e numerosi e desideriamo spostare un po’ più in là nel tempo il primo incontro con la tinta. 1) Hennè. Sicuramente è il metodo naturale più diffuso per tingersi i capelli. Le tonalità che si trovano comunemente, da scegliersi in base alla base di partenza, vanno dal rosso, al castano chiaro, a quello più scuro. L’hennè si trova in commercio sotto forma di polvere che va mescolata a dell’acqua calda e, una volta ottenuta una crema, applicata poi sui capelli. Oltre ad aiutare a coprire i capelli bianchi, l’hennè è ideale per donare alla chioma una particolare lucentezza e brillantezza. 2) Caffè. Si tratta di un metodo ideale per chi ha i capelli castani o neri, il potere del caffè infatti è quello di scurire la chioma. Per sperimentare questo tipo di colorazione è sufficiente preparare del caffè con una moka media (4/6 persone), lasciarlo raffreddare e applicarlo sui capelli lasciandolo agire per alcuni minuti, risciacquando poi con acqua tiepida. Le sostanze contenute nel caffè, oltre a colorare, rafforzano il bulbo pilifero e ne stimolano la crescita. 3) Salvia. Non in molti conoscono le proprietà di questa pianta per coprire i capelli bianchi, si tratta invece di un rimedio efficace facilissimo da preparare. Basta portare ad ebollizione dell’acqua in cui lasciare, per circa un’ora, delle foglie di salvia. Una volta che l’infuso si sarà raffreddato, andrà distribuito sui capelli, lasciandolo agire circa 40 minuti prima di procedere al risciacquo. 4) Camomilla. Le chiome chiare sono quelle in cui la presenza di capelli bianchi si nota di meno, è possibile però renderli ancora meno visibili, sfruttando il potere riflessante della camomilla, ideale per capigliature bionde. Anche in questo caso va preparato un infuso da lasciar agire almeno trenta minuti. Utilizzando per colorare i capelli dei rimedi naturali, quindi meno aggressivi, è consigliabile ripetere le procedure più frequentemente rispetto alle tinte tradizionali, anche una volta alla settimana, per rafforzare l’effetto di copertura nel tempo.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)