'Comunisti col Rolex', di Fedez e J-Ax: "Non c'è niente di male ad essere ricchi".

J-Ax e Fedez sono stati spesso accusati di incoerenza e di ostentare ricchezza. La loro risposta è: "Comunisti col Rolex", il nuovo album dei due amici e soci rapper più tatuati del mondo. Un manifesto tra il rap e il pop, ma anche con una spruzzata di punk, di un certo modo di raccontare l’Italia e quello che, nonostante tutto, può anche funzionare in questo tormentato Paese!
16 brani - tra i quali anche il tromentone estivo "Vorrei ma non posso" - che i due musicisti hanno pubblicato per il loro debutto discografico congiunto e presentato dal "Super-Attico" di Fedez, finito alle cronache di tutti i giornali e che ha scatenato non poche polemiche: "I giornali hanno parlato così tanto della mia casa - ha detto Fedez - e di quanto sia costata. Mi hanno accusato di esibizionismo grossolano, convincendomi così a invitare la stampa proprio qui". Così, senza la fidanzata Chiara Ferragni, ma con il supporto della mamma manager, Fedez insieme a J-Ax ha raccontato i 16 pezzi che insieme hanno creato nel Super-Attico da qualche milione di euro al tredicesimo e quattordicesimo piano di uno dei palazzi del complesso CityLife, dove sorgeva la vecchia Fiera di Milano. "Qui abita anche Tiziano Ferro - sottolinea Fedez, che cita il cantautore di Latina anche nella canzone Comunisti col Rolex -. Non ho nulla contro di lui, ma ha speso più o meno gli stessi soldi che ho speso io per un appartamento nella scala vicina alla mia e nessuno ha detto niente. Ho messo qualche foto su Instagram e le penne importanti si sono indignate. Questa è l’Italia: se fai i soldi ti devi vergognare". "Siamo stati chiamati spesso comunisti col Rolex in modo negativo - continua Fedez - e per dire che una volta fatti i soldi non potevamo più affrontare temi sociali. Noi abbiamo ribaltato il giudizio in senso positivo, per dire che ci si può ancora arricchire in modo onesto e non c’è niente di male". E J-Ax aggiunge: “Noi abbiamo preso quello che per gli altri è un dispregiativo e l'abbiamo trasformato in un merito. 'Musica del cazzo', uno dei brani del disco, rappresenta questo concetto. Chi sono gli altri Comunisti col Rolex? Se un politico di sinistra propone cose di sinistra e dice cose di sinistra, va bene anche che abbia il Rolex. Il problema è se hanno il Rolex e non dicono cose di sinistra. Vincono Trump e Salvini perché la gente vuole veder cambiare la sua vita fra un mese, non fra cinque anni. Quando c'era Renzi mi aspettavo qualcosa di sinistra che non arrivava. Ma non ci sono solo cose così, l'Italia buona c'è, esiste, e ne parliamo nel disco”, citando non a caso la Cristoforetti, De André, Falcone e Borsellino. In 'Comunisti col Rolex' c’è anche il racconto dei due rapper che dalla periferia sono arrivati al terrazzo dell’ormai famosa casa di Fedez nei nuovi grattacieli milanesi, la stessa dove ieri i due hanno presentato l’album alla stampa. Case di lusso a parte, la scaletta del disco è di 16 brani e dall’apripista 'Vorrei ma non posso' fino ad 'Assenzio' o il nuovo singolo 'Piccole cose' con Alessandra Amoroso, i pezzi da classifica sono numerosi, con collaborazioni importanti: se in 'Il giorno e la notte' c’è Giusy Ferreri; in 'L’Italia per me' ("Un Paese che amiamo ma dove se fai vedere il Tricolore c’è il rischio che qualcuno ti faccia passare per fascista") c’è Sergio Sylvestre; in 'Cuore nerd' Alessia Cara, in 'Anni luce' l’amico Nek, in 'Meglio tardi che noi' Arisa e, addirittura, nella notevole 'Allergia' si apprezza Loredana Bertè in grande forma. Insomma 'Comunisti col Rolex' è l'ennesima trovata geniale della ditta "Newtopia". Fedez e J-AX non sono esattamente un duo tradizionale, non sono Al Bano e Romina, sono una boy band all’acido, un remix dei Wham e degli 883 con i Suicide, un miscuglio di punk, dance, rap, pop, idiozie e profondità, una caleidoscopio che cambia colore e immagine a seconda di come si gira il tubo, perfettamente aderente ai tempi: “Una volta c’era Banana Republic, adesso vi dovete beccare J-Ax e Fedez”, chiosa Ax. E domenica prossima, 22 gennaio, i due rapper saranno ospiti su Rai3 di Fabio Fazio a 'Che tempo che fa'! Un appuntamento da non perdere!

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)