I "43 successi" di Virginia Raggi, ma stiamo parlando di Roma?

I "43 successi" di Virginia Raggi a Roma? Bè, il solo fatto di accostare la parola "successo" alla Sindaca e addirittura farlo al plurale, "successi", ci sembra, almeno in questo particolare frangente, un tantino azzardato! Ci siamo appena liberati di 'uno' che diceva che andava tutto bene, che l'Italia era fuori dal tunnel della crisi, che la disoccupazione era solo un ricordo, che il nostro era un sistema bancario solido e affidabile, che eravamo un Paese in crescita, e adesso non vorremmo che fatto fuori 'un cantastorie' ce ne ritrovassimo subito un altro al suo posto. In certe particolarissime circostanze, forse sarebbe più opportuno tacere e lavorare, ma lavorare sodo! Non vogliamo neppure leggere quei "43 successi", ci basta solo prendere il tram o la metro come facciamo tutte le mattine,
buttare la spazzatura nel cassonetto, percorrere le strade di Roma, dare uno sguardo ai tombini e a quel poco di verde pubblico che ancora ci rimane, per renderci tristemente conto che nulla è ancora cambiato in questa città dove i topi continuano a ballare indisturbati pure di giorno, i gabbiani a volteggiare sui rifiuti, le macchine a sostare in doppia fila e nessun romano si è svegliato ritrovandosi a sua insaputa con una polizza vita da 30mila euro!

4 commenti:

  1. Mentre Beppe Grillo difende e blinda la sindaca di Roma dopo le polemiche sul caso delle polizze stipulate dall’ex braccio destro della Raggi, Salvatore Romeo, una clamorosa rivelazione arriva da Vittorio Sgarbi. Ospite a La Zanzara su Radio 24, il critico d’arte sostiene che il leader del M5s abbia definito “cretina e depensante” la prima cittadina della Capitale.

    "Una volta eravamo con Parenzo e abbiamo chiamato Grillo insieme. Abbiamo registrato la telefonata, lo abbiamo fatto apposta. E Grillo ha detto: guarda, Vittorio, dobbiamo difendere la Raggi ma è una depensante, una totale depensante”.

    “Dunque - continua Sgarbi - Grillo è in totale malafede. La telefonata - prosegue - è avvenuta poco prima dell'ultimo editto sugli indagati, quando ha capito che se cade la Raggi cade tutto”. Grillo mi ha anche detto: Vittorio, è una cretina assoluta, è il modello perfetto per quello che io voglio al potere". David Parenzo, che con Cruciani conduce la trasmissione, prima ha confermato l'esistenza della telefonata poi ha in parte smentito. Il mistero resta anche se Sgarbi assicura che l’audio esista.

    RispondiElimina
  2. Vittorio Sgarbi a La Zanzara: "Ho registrato la telefonata in cui Beppe Grillo dava della cretina a Virginia Raggi"
    La pietra tombale su Virginia Raggi? La mette Vittorio Sgarbi, che consegna a Giuseppe Cruciani e a La Zanzara di Radio 24 una clamorosa rivelazione. "Una volta eravamo con Parenzo e abbiamo chiamato Grillo insieme. Abbiamo registrato la telefonata, lo abbiamo fatto apposta. Grillo ha detto: guarda, Vittorio, dobbiamo difendere la Raggi ma è una depensante, una totale depensante. Dunque - riprende Sgarbi - Grillo è in totale malafede". Ma non è tutto. "La telefonata - prosegue Sgarbi - è avvenuta poco prima dell'ultimo editto sugli indagati, quando ha capito che se cade la Raggi cade tutto. E ancora, mi ha detto: Vittorio, è una cretina assoluta, è il modello perfetto per quello che io voglio al potere". David Parenzo inizialmente ha confermato l'esistenza della chiamata ("Certo, certo, ricordo"), per poi "ridimensionare" la questione fino a dubitare dell'esistenza della telefonata. Una telefonata che però, a quanto risulta a Libero, ci sarebbe.

    RispondiElimina
  3. GRILLO: ERA UN IMITATORE «Ringrazio il mio imitatore che ha preso in giro il #FakeIntellettuale». Lo scrive Beppe Grillo in un tweet in cui, senza citare Vittorio Sgarbi, smentisce presumibilmente la telefonata su Virginia Raggi che il critico d'arte ha rivelato questa mattina definendolo, tra l'altro, 'falso intellettuale'.

    RispondiElimina
  4. Scandalo nomine in Campidoglio: anche Romeo è indagato per abuso d'ufficio! Se continua così in Campidoglio non ci resta più nessuno!

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)