Benvenuti alla Eternal Spirit, la clinica Svizzera della morte assistita.

di Cristiano Sanna. "Così è possibile per stranieri morire dignitosamente e confortevolmente, sebbene sia necessario recarsi in Svizzera". Benvenuti alla Eternal Spirit, organizzazione situata nei pressi di Basilea specializzata nella morte assistita. Italiano, la tua legge è indietro rispetto ai temi del fine vita? Vieni da noi, fai i documenti, paga e sarai accontentato. Così hanno fatto, tra gli altri negli ultimi anni, l'ex assessora jesina Daniela Cesarini e il magistrato Pietro D'Amico.
Ma cosa bisogna fare per ricevere la morte che uno si è scelto di fronte ad una vita percepita come insopportabile? Eternal Spirit (da ora in avanti ES) spiega la burocrazia dell'eutanasia passo per passo.
"Fai la domanda almeno tre mesi prima, poi acceleriamo noi". Nelle istruzioni provvedute al desiderante la morte, ES scrive che la procedura per terminare la propria vita può durare mesi. Meglio far domanda 3 o 4 mesi prima della data desiderata, se poi ci sono casi d'emergenza il centro svizzero "si impegna ad accelerare le procedure amministrative". Passo fondamentale per accedere ai servizi, è risultare soci dell'Associazione Lifecircle (costa 50 euro l'anno), a conferma dell'adesione bisogna compilare e spedire il formulario di testamento biologico che si trova nel sito della LC/ES, ottenendo il proprio numero di socio e uno spazio personale sul sito Web dell'organizzazione.
Come si richiede la morte volontaria assistita. Fatta l'adesione come socio, e avendo dimostrato di essere capaci di intendre e di volere, bisogna produrre documentazione medica (da due diversi medici, indipendenti fra loro) che dimostri la fase terminale di una malattia, l'invalidità insostenibile o la presenza di dolori insopportabili. Dalla dichiarazione deve risultare, come scrive ES "desiderio di morire costante e profondamente meditato da lungo tempo". Nella richiesta, inviata in forma di lettera (meglio se dattiloscritta) vanno riportati i pareri dei familiari (non vincolanti), specificato chi accompagna l'interessato alla morte volontaria e se questi può permettersi le spese per la pratica (inviando dati sulla propria situazione finanziaria, reddito ed estratto conto). Bisogna pure allegare referti medici che risalgano ad almeno tre mesi dal momento della richiesta, e poi quelli precedenti. ES raccomanda prudenza nel chiedere questa documentazione ai propri medici di riferimento, pesando adeguatamente le loro reazioni.
Via alle spese. L'invio della richiesta di morte volontaria assistita costa 3000 euro. In caso di richiesta rifiutata ES trattiene duemila franchi svizzeri per pagare i consulti dei suoi medici. Ottenuto quello che il centro di Basilea definisce "semaforo verde provvisorio" si procede all'organizzazione del viaggio, ed ovviamente bisogna avere i documenti in regola (quella del futuro morto e dei parenti che partono con lui fino alla Svizzera, i certificati di nascita e domicilio, stato di famiglia ecc..., specificare chi riceverà le ceneri e il certificato di morte). Prima di ricevere il barbiturico letale sono previste due consultazioni mediche in Svizzera, se servisse assistenza aggiuntiva la si paga 70 franchi svizzeri l'ora. Se c'è bisogno di servizi di autoambulanza o sedia a rotelle durante il viaggio, i costi sono a carico di chi richiede la morte volontaria assistita. Così come tutte le spese di viaggio ("la Svizzera è costosa" avverte il vademecum di Eternal Spirit, "l'alloggio può essere più economico in Germania o Francia").
Questo il dettaglio di quanto costa morire in Svizzera: contributo socio 50 franchi svizzeri, preparazione per ottenere il "semaforo verde provvisorio" 3000 euro, due consulti medici 1000 euro, realizzazione della morte assistita 3000 euro, procedure associate alla morte 500, spese per becchino e cremazione 2500 euro. Netto a pagare: 10.500 euro.
Come ti danno la morte. Dopo i due consulti medici con il personale di ES in Svizzera, ci si accomoda sul letto medicale e al morente viene data l'infusione con soluzione fisiologica. Ultima domanda al paziente: ha capito bene la procedura che sta attivando? Alla risposta affermativa, chi ha chiesto l'eutanasia apre il rubinetto che fa entrare nel corpo la soluzione fisiologica mista al farmaco barbiturico. Per evitare accuse postume da parenti, conoscenti o altri soggetti, l'intera procedura viene filmata dallo staff di ES. Dopodiché il centro di Basilea chiama la polizia che accerta e conferma la morte. Quel che resta della persona viene inviato ai familiari.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)