giovedì 23 marzo 2017

Flavio Insinna, da soli non si va da nessuna parte!

Flavio Insinna da 'Carta Bianca', la trasmissione della Berlinguer su Rai3, parla col cuore in mano a tutti noi che siamo divisi su tutto e sempre pronti a rifarci sul più debole: "Come diceva don Milani, 'se voi dividete il mondo in italiani e stranieri, io lo divido in oppressi e oppressori, e sarò sempre al fianco degli oppressi'. Ho imparato la solidarietà alle elementari, con suor Virginia, da allora do fastidio alla Comunità di Sant'Egidio e ad Emergency.
I nuovi poveri non sono solo i migranti, sono anche tanti italiani separati che si ritrovano a vivere due solitudini, lui che dorme in macchina e cerca lavoretti a Roma e la moglie con i figli in un'altra città. Mi piacerebbe che questo Paese ritrovasse la necessità di aiutarsi, così come sente il bisogno di respirare e di bere. L'Italia è un Paese meraviglioso, ma è malato di solitudine e indifferenza, l'unica cura è l'amicizia. La vera emergenza non è pensare da dove arrivano o quanti sono i migranti, la vera emergenza è la guerra. Un siriano vorrebbe tornare a casa sua, ma non può. Noi italiani abbiamo esportato la criminalità organizzata in tutto il mondo e ora respingiamo mamme coi bambini dicendo 'Mandateli via'.  A me non spaventa l'Europa a due velocità, mi spaventa la doppia velocità della nostra morale. Sono italiano, provo un grandissimo senso di appartenenza, ma mentre per noi vogliamo tutto e subito, quando abbiamo colpe facciamo finta di niente. Se la colpa è nostra: mah... forse non c'ero... adesso guardo... Quando è l'altro, l'altra velocità è quella del chissenefrega! Quando è per noi, vogliamo tutto. Per gli altri no. Io non voglio vivere in questo Paese, voglio vivere in un Paese gentile che aspetta chi arriva tardi.". E infine il concludere, dopo Don Milani, cita anche Enrico Berlinguer: "Guardi, Bianca, io so che lei si imbarazza se cito suo padre, ma lui diceva che ci si salva e si va avanti solo se tutti insieme. Da soli sarà una disgrazia".

1 commento:

  1. ...finalmente qualcuno che oltre alle chiacchiere fa pure i fatti e non soltanto quelli 'suoi'!!!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)