Metro C San Giovanni, ci siamo quasi...

Anni e anni di cantieri aperti e di lavori infiniti, tanta polvere, tanto rumore e tanto, ma tanto disagio, troppo, per residenti, automobilisti, passeggeri e commercianti. Ma forse ci siamo... mancano, infatti, solo pochi mesi dall’apertura al pubblico della Stazione della Metro C San Giovanni, primo punto di incontro della terza linea di Roma con una delle altre linee metropolitane, e i lavori di superficie proseguono incessantemente per cercare di chiudere al più presto i cantieri e consegnare la Stazione ad Atac
per la fase di test e di pre-esercizio, rispettando così le previsioni di apertura del nuovo capolinea temporaneo della Metro C. Come testimoniano le foto le coperture esterne che tenevano nascosti al pubblico i lavori, i bruttissimi "bandoni gialli" del cantiere, sono stati quasi del tutto rimossi, mostrando come il piazzale della futura fermata sia ormai quasi completamente ricoperto e delineato, con pochi mezzi pesanti ancora presenti nella zona. Da quanto si può dedurre dalle foto, gli ultimi lavori che mancherebbero alla chiusura definitiva del cantiere sarebbero in fase avanzata: all’interno della stazione sono stati ripresi tutti i lavori inizialmente sospesi in attesa dell’approvazione dell’allestimento artistico voluto dalla sovrintendenza e sono in corso le finiture e il montaggio degli impianti. In superficie, poi, restano da completare i lavori di rivestimento dei marciapiedi, oltre a quelli relativi alle uscite su Largo Brindisi e su Piazzale Appio dove al momento rimangono da completare solo le finiture. Prima della fine dei lavori, attualmente prevista per il 31 marzo 2017, verranno ripristinate anche l’illuminazione pubblica e alcune aree verdi previste nella zona, oltre al rifacimento del manto stradale per la riapertura al traffico della zona, che verrà ripristinata nelle stesse condizioni presenti all’apertura del cantiere da ormai tanti, troppi, anni fa. Alla fine lavori saranno effettuate come di consueto le prove di tutti gli impianti e i test di disponibilità del sistema a carico di Metro C Scpa. L’opera verrà quindi consegnata all’esercente Atac per il pre-esercizio a Settembre 2017. L’apertura al pubblico è attualmente ipotizzata per Ottobre 2017.

3 commenti:

  1. Era ora, solo qui da noi accadono certe cose. Londra e Parigi hanno chilometri e chilometri di metropolitana e noi gioiamo per soli pochi maledetti e costosissimi metri di binario!

    RispondiElimina
  2. ROMA: prime strade asfaltate
    E' una vera soddisfazione camminare per le strade di ROMA appena asfaltate, si è vero sono ancora poche, ma sapere che quelle poche strade sono state asfaltate da ditte non mafiose è un vero sollievo, finalmente i romani iniziano a vedere che i propri soldi non vengono sciupati e sopratutto non vanno a finire nelle tasche dei soliti noti.

    RispondiElimina
  3. Un po' stazione, un po' museo, sul modello di Parigi (lo scalo del Louvre) o dell'Isola dei musei di Berlino. Stamattina è stata presentata la nuova stazione della metro C a San Giovanni, snodo cruciale per il trasporto pubblico di Roma, dato che incrocerà la linea A. «È una stazione che potrebbe esserci solo a Roma, dove la trovate a Milano?», si è chiesto Francesco Prosperetti, soprintendente per i beni archeologici di Roma. «Questa grande opera non assomiglierà alla metro di nessuna città europea e racconta la peculiarità di questo luogo unico al mondo», ha continuato il soprintendente, rimarcando «l'eccezionale opportunità offerta dalla metro C. Ora bisogna assolutamente arrivare almeno a piazza Venezia, perché anche Roma deve avere un trasporto di metropolitana adeguato alla città».
    Alla presentazione con la stampa, prima dell'open day di domani, la sindaca Virginia Raggi ha sottolineato che «questa stazione è bellissima, è una stazione "narrante", perché gli utenti-visitatori potranno scendere nella storia e c'è sicuramente un forte impatto visivo. Spero che anche le stazioni già aperte possano essere caratterizzate da elementi di arte moderna. Siamo tutti tesi a far diventare questo scalo funzionante il prima possibile e vogliamo completare le stazioni che mancano in tempi brevi». L'assessore ai Trasporti, Linda Meleo, ha spiegato che San Giovanni è «solo un primo passo. Questa stazione è di importanza strategica sotto tanti aspetti: archeologico, architettonico e funzionale perché ci sarà un collegamento con la linea A. Vogliamo aprirla entro l'anno, poi arriveremo ai Fori Imperiali entro 2021».

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)