giovedì 23 marzo 2017

Rc auto: il 59,9% è in 1ª classe ma le polizze non scendono!

Italiani sempre più virtuosi al volante, ma non basta a far scendere il premio dell'assicurazione. Circa la metà degli utenti si trova nella 1ª classe di merito delle assicurazioni, ovvero non è stata coinvolta in incidenti negli ultimi anni, ma continua a pagare aumenti e rincari della polizza-auto a dir poco esagerati! In particolare si interrompe il trend di riduzione dei prezzi dell’Rc Auto
mentre il best price Rc registra un aumento del 3,7% rispetto al primo semestre 2016. In rialzo del 5,5% rispetto al primo semestre 2016, anche la tariffa media Rc. Il risparmio medio conseguibile tramite la comparazione è pari al 44,6% della tariffa media Rc e, contestualmente, continua a crescere la percentuale di utenti nella 1ª classe di merito: nel semestre in corso il dato raggiunge il 59,9% che è il valore più alto mai registrato sul sito online. In accordo con questo trend cresce la percentuale di utenti che non ha commesso sinistri negli ultimi 5 anni: il dato passa dall’85,1% del primo semestre 2016 all’85,9% del semestre in corso. Per quanto riguarda le auto nuove, invece, cresce - rispetto alla fine del 2015 - il valore passando ad una media di 23.600 euro. Trend in crescita anche per quanto riguarda le assicurazioni nel settore delle due ruote: rispetto al primo semestre del 2016, la percentuale di polizze richieste per assicurare moto già possedute cresce dal 59,3% al 61,2% mentre la percentuale richiesta per l’acquisto di moto nuove cresce dal 9,4% all’11,1%. Infine, si registra un incremento della percentuale di utenti che sceglie di inserire in polizza la garanzia Incendio e Furto e altre garanzie accessorie: nel semestre in corso la percentuale è 12,9%.

1 commento:

  1. daniela s.23 marzo, 2017

    Assicurazioni, Banke, Multinazionali... ci stanno portando alla fame!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)