Canarie: zero tasse, sole e benzina a 1 euro!

Siamo invasi dai migranti e abbandonati dai nostri connazionali, entrambi alla ricerca di una vita migliore! Così, se nel solo week end di Pasqua sono sbarcati circa 9mila africani sulle nostre coste, ci sono ormai circa 30mila italiani che vivono nelle Isole Canarie. Sole, clima mite, poche tasse e poco inquinamento, prezzi bassi e benzina cha va anche sotto ad un euro a litro, sono solo alcuni dei motivi di questo fenomeno diffuso, sopratutto tra i pensionati.
Ma oltre ai pensionati, ci sono anche imprenditori e lavoratori del settore turistico, ricettivo, immobiliare. Non esistono parcometri e strisce blu, i parcheggi sono gratis, si mangia con quattro soldi, i prezzi della ristorazione sono molto bassi come pure quelli dei drink, e dunque si è portati ad uscire e a fare vita sociale. I pensionati, invece, si godono in queste splendide isole i vantaggi della defiscalizzazione della pensione, risparmiando sulle tasse qualche migliaio di euro rispetto all'Italia. A Tenerife ad esempio ci sono 3000 ore di luce solare l'anno. Il cielo è così limpido e trasparente da essere considerato uno dei migliori del mondo per l'osservazione delle stelle. L'isola è infatti sede anche dell'istituto di astrofisica delle Canarie, dotato di enormi telescopi. Il Teide, il grande vulcano dormiente, 3.718 metri, svetta all'interno dell'isola. La maggior parte delle spiagge sono contrassegnate dalla bandiera blu. La valuta ufficiale è l'euro. Alcuni vengono qui solo per lo shopping, perché è una loclità turistica esente da Iva. Esiste invece l'Igc, un'imposta con un'aliquota unica del 7%, ed è il principale motivo per cui i prezzi sono più bassi.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)