Degrado Capitale.

Destra, Sinistra, Centro, 5Stelle, nel segno della continuità, almeno a Roma, dove dopo un anno di amministrazione pentastellata niente sembra essere cambiato. La città è sporca come sempre, cassonetti stracolmi, immondizia ovunque, avanzi di cibo che richiamano topi, gabbiani, piccioni e persino i cinghiali. Roma vive quotidianamente nel degrado, poco sicura non solo di notte ma pure di giorno, con i mezzi pubblici strapieni e puzzolenti che non passano mai, il traffico e lo smog che la fanno da padrone. Ma, cari romani state sereni, abbiamo appena saputo che SPQR è un marchio non registrato che può essere usato da tutti, pure dai 'laziali'! Insomma, continua incontrastato il degrado Capitale.
E impazzano sul web le 'foto documentario' di questo sfascio, che stanno facendo il giro del mondo: cassonetti e marciapiedi stracolmi di spazzatura e... un uomo e una donna che fanno sesso tra i rifiuti su un marciapiede a Piazza Indipendenza, in pieno centro a Roma. E poco importa se dall'altra parte della piazza, a  pochi metri di distanza, ha sede il Consiglio Superiore della Magistratura... La disperazione, il degrado, l'illegalità che vediamo nelle nostre strade non sono soltanto l'effetto del disagio, del bisogno e della povertà. Ma sono il prodotto del permissivismo, del lassismo, del finto buonismo, dell'ipocrisia, dell'assoluta mancanza della certezza della pena, che impediscono di punire l'illegalità incentivando chi la pratica a crescere socialmente. Sono le nostre troppe, ingarbugliate e inutili leggi, difficili da applicare e da far rispettare, a generare disagio, a generare povertà a togliere qualsiasi stimolo alle persone ad emergere dall'illegalità. In Italia, e a Roma in particolare, comportarsi illegalmente è più conveniente che stare nella legalità. Finché questa mentalità non cambierà, la situazione continuerà a peggiorare e la sensazione di impunità di chi viola le norme crescerà fino a prendersi tutto! Infatti, se passa il concetto che puoi fare quello che ti pare, poi fai effettivamente quello che ti pare e piace! Se puoi stare alla guida e al cellulare e senza conseguenze, se puoi delinquere liberamente e senza conseguenze, se liberamente e senza conseguenze puoi investire un pedone sulle strisce, se liberamente e senza conseguenze puoi occupare edifici e farci la tua fissa dimora o puoi trasformare parchi e aree verdi in villaggi e bidonville, non si capisce poi dove sta il problema se tra i tanti bisogni fisiologici che hai assolvi liberamente e senza conseguenze anche a quello di fare sesso in mezzo alla strada sotto gli occhi dei passanti. E se solo osi dire qualcosa 'contro', allora sei un fascista, sei un razzista, sei brutto e cattivo e non capisci un ben amato...

2 commenti:

  1. Dopo le immagini di degrado che tutto il mondo ha visto ieri mentre due clochard consumavano un atto sessuale in pieno centro a Roma, dopo che un assessore al Comune ha tessuto le lodi degli imbrattatori della città e fra i cumuli di immondizie che ci circondano da ogni parte, mi chiedo (da iscritto a questo Movimento): quando vedremo l'inversione di rotta a Roma? Le elezioni politiche si avvicinano e, aldilà del disagio e del malessere che rimane del tutto irrisolto, non si rischia di perdere una buona quota di voti? DOBBIAMO DIMOSTRARE DI SAPER GOVERNARE E DI SAPERLO FARE CON L'UMILTA' NECESSARIA, QUELLA CHE MANCA DA SEMPRE A TUTTA LA CLASSE POLITICA ITALIANA!

    RispondiElimina
  2. Ma come mai non si riesce più a tagliare l'erba a Roma? Nel mio quartiere ad Ottavia è altissima e quasi si rischia l'incendio. Neppure gli alberi si potano più. Ma perchè?

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)