La Juventus alza al cielo di Roma la 12ª Coppa Italia.

E uno... la Juve si prende la Coppa Italia con un due a zero, secco, e già pensa alla partita di domenica per chiudere la questione scudetto, ma soprattutto al gran finale del 3 giugno per mettere a segno la storica Tripletta. Ieri sera i bianconeri hanno svolto all'Olimpico contro la Lazio niente di più che un 'modesto allenamento', hanno trotterellato sul rettangolo di gioco, senza mai spingere più di tanto, senza mai mettere la quarta. Sono bastati due gol per ridimensionare una Lazio che s'era fatta tutto un film, rigorosamente di fantascienza, dopo l'ultima 'distrazione' dei bianconeri in campionato che hanno sprecato il primo match point. Ma la Juve è la Juve e la Lazio la Lazio, non c'è stata storia! Il gol dell’1-0 nasce da una sventagliata perfetta da Alex Sandro sul piede di Dani Alves:
gol al volo, senza pensarci sù due volte. E poi sempre Alex Sandro serve ancora un pallone appena toccato il giusto per mandarlo dalle parti di Bonucci per il 2-0. I terzini spaccano, la Juve domina e il Pepita può anche permettersi il lusso di mangiarsi qualche gol, ma tanto era un 'allenamento'. Era la Coppa Italia che per la dodicesima volta, la terza consecutiva, finisce nella bacheca bianconera. Qualità mostruosa dei singoli che presi uno ad uno valgono quasi sempre almeno due degli avversari, fisicità debordante, grande tecnica, giusta dose di cattiveria, la fame di sempre e una poderosa spinta sulle fasce: la notte bianconera si illumina, la Lazio resta la solita Lazio, un discreto sparring partner in vista della finalissima di Champions. I biancocelesti dovrebbe provare a rimontare, ma non ce la fanno proprio, non ce la possono fare neppure contro questa Juve col freno a mano tirato. E se domenica contro il Crotone può anche bastare questa di Juve per chiudere il campionato, a Cardff il 3 giugno contro il Real Madrid ci vorrà un'altra Juve, perfetta, grandiosa, epica, eroica, stellare: ci vorranno undici leoni! 

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)