giovedì 11 maggio 2017

Sciopero bus e metro a Roma.

Siamo alle solite, un'altra giornata nera per i romani. Traffico in tilt, smog alle stelle, disagi inauditi per gli automobilisti e per tutti gli utenti del trasporto pubblico rimasti a piedi a causa dello sciopero di bus e metro della Capitale. E di fronte all'ennesima paralisi della mobilità romana imposta dallo sciopero indetto tra i lavoratori dell'Atac dai sindacati Faisa Confail e Orsa Tpl,
l'unica decisione che il Campidoglio ha saputo prendere è stata quella di consentire il transito nelle Zone a traffico limitato diurne del Centro e di Trastevere anche ai veicoli sprovvisti di permesso! L'agitazione interessa anche bus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Il servizio è comunque garantito dalle 17 alle 20. Disagi anche sulle linee di bus periferiche gestite dalla società Roma Tpl per lo sciopero di 4 ore, dalle 8,30 alle 12,30, proclamato dai sindacati Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Faisa Cisal. Ora va bene protestare e scioperare per ottenere migliori condizioni di lavoro, è un diritto sacrosanto di tutti i lavoratori. Ma quando questo diritto viene 'abusato' un giorno sì e l'altro pure, bè allora c'è qualcosa che non funziona nel meccanismo! E allora, chi rimborsa gli abbonati metrebus per il mancato servizio? Perchè, ad esempio, non portare in detrazione all'addizionale comunale irpef tutte le giornate di sciopero dei mezzi pubblici? Sono anni che i romani attendono risposte, ma oltre al silenzio del motore dei mezzi pubblici, continua a tacere anche chi di dovere. Insomma, siamo alle solite, cambiano i governi, cambiano i nomi, ma non la sostanza, non la vita quotidiana della gente qualunque!

2 commenti:

  1. Ma io l'abbonamento l'ho pagato per 365 giorni e questi mi lasciano per strada un giorno si e uno no...

    RispondiElimina
  2. Roma fa schifo, lo faceva prima e lo fa anche adesso a dimostrazione del fatto che quando vanno al potere sono tutti uguali!

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)