Ecco come fare un'insalata di riso perfetta!

Con l'arrivo del caldo cosa c'è di meglio di una fresca insalata di riso? Ma per farla davvero 'buona' ci sono alcune semplici regole da seguire. Quindi armatevi di pazienza e seguite questi semplicissimi consigli per preparare il piatto estivo per eccellenza e lasciare tutti a bocca aperta. Il riso non va scelto a caso se volete che non si incolli. L'ideale è prendere il riso 'parboiled', ovvero non una varietà particolare,
ma una modalità di trattamento dei chicchi che consente di tenere lunghe cotture in cucina senza farlo scuocere. Altrimenti dovete prediligere il riso Ribe, Veneria, S.Andrea e Arborio. Il riso va bollito in acqua salata e scolato qualche minuto prima rispetto ai tempi di cottura indicati sulla confezione. Non va mai passato sotto l'acqua fredde altrimenti perde il sapore. Una volta scolato va fatto raffreddare o mettendolo su un panno di cotone oppure a bagno maria con acqua fredda. Mai usare i condimenti pronti che contengono oli di bassa qualità ma utilizzare ingredienti freschi e olio extravergine di oliva. Il riso va condito solo quando è freddo mescolando gli ingredienti con delicatezza, girando dal basso verso l'alto per evitare gli ammassi informi di cibo. Non condire mai con la maionese che appesantisce il piatto e incolla il riso. Tonno e wurstel mai insieme, scegliere o uno o l'altro perché appesantiscono. Se volete mettere insalata verde e formaggio, fatelo prima di servire altrimenti potreste avere problemi di cattivi odori e muffa.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)