martedì 6 giugno 2017

Immigrazione: Pd e Lega hanno torto marcio!

di Yvan Rettore. Non sposo affatto le tesi di Salvini (favorevoli ad una società chiusa ed ermetica), ma ritengo che il Sud del mondo non abbia nulla di positivo da imparare dal Nord e che sarebbe comunque ora che venisse lasciato loro decidere del proprio destino in modo del tutto libero e indipendente. Uno dei motivi della crisi dell'umanità attuale sta proprio nel costante saccheggio che il Nord opera costantemente in quei lidi da oltre 500 anni!
D'altro canto, non sono manco d'accordo con il PD renziano che vede i migranti unicamente come forza lavoro a buon mercato da fregare doppiamente: prima costringendoli a lasciare terre che l'Occidente ha rovinato per poi continuare a sfruttarli ancora e peggio ai nostri lidi. Quindi ribadisco che il Sud del mondo andrebbe finalmente lasciato in pace secondo il Principio di Autodeterminazione dei Popoli (caposaldo della politica estera cubana e sancito anche dall'ONU) e in secondo luogo che sarebbe fondamentale stabilire una politica di immigrazione fondata sulla solidarietà e l'accoglienza autentica e non su basi di sfruttamento e discriminazioni ulteriori. Teniamo presente poi (perché ovviamente i cari media nostrani non lo dicono) che l'Occidente accoglie meno di un terzo dei flussi migratori mondiali e che i paesi che sono maggiormente interessati a tali fenomeni sono paesi del Sud del mondo che incontrano notevoli problemi a gestirli in modo umano e costruttivo.

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)