martedì 13 giugno 2017

Legge elettorale, ecco perchè è saltato il banco!

I 'fantastici4' del patto elettorale, Pd, FI, Lega e M5s, si accusano a vicenda per il naufragio della legge elettorale che avrebbe dovuto dare il via libera allo scioglimento anticipato delle Camere. Ma il motivo della mancata intesa, che del resto era del tutto prevedibile considerata la posta in palio, ovvero i vitalizi degli onorevoli, non è certo stato di natura tecnica, bensì economica!
Insomma, abbiamo assistito ad una grande commedia delle parti dove in realtà la gara era a chi si sfilava prima e dove nessuno aveva interesse a portare davvero a casa la legge elettorale, indispensabile e propedeutica allo scioglimento anticipato delle Camere e all'indizione del voto a settembre. La verità, infatti, è che i parlamentari non vogliono andare a casa, perchè gli costerebbe ben 61 mila euro pro capite! I conti sono presto fatti. Tutti gli eletti a Montecitorio incassano ogni mese 5mila euro netti alla voce indennità, 3.500 euro come diaria (decurtata di circa 200 euro per ogni assenza) e 3.690 euro come rimborso delle spese per l’esercizio del mandato. In totale fa 12mila euro al mese! Una cifra che, moltiplicata per 5 mesi (da ottobre 2017 a febbraio 2018) fa la bellezza di 60.950 euro. Ecco a quanto avrebbe dovuto rinunciare ognuno dei quasi mille parlamentari. Una rinuncia pesante, soprattutto per chi teme di non essere ricandidato. Un timore trasversale ai partiti che, forse, azzera le accuse reciproche e rende tutti uguali destra, sinistra, centristi e grillini. E' questo molto probabilmente, oltre al vitalizio (che lo ricordiamo scatta non prima del 60°anno di età e solo dopo il raggiungimento dei fatidici '4anni6mesi1giorno' di legislatura, per una cifra di circa 1000 euro al mese, risultante dal calcolo contributivo come avviene per tutti i comuni lavoratori), il motivo per cui è saltato il banco della legge elettorale! 

Nessun commento:

Posta un commento

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)