PRIMA IL CITTADINO. LA TUA OPINIONE CI STA A CUORE PIÙ DI OGNI ALTRA NOTIZIA.

Non servono i migranti per salvare le nostre pensioni.

Nella sua relazione annuale il presidente dell’INPS, sostiene che se chiudessimo le frontiere agli arrivi dei migranti extra-comunitari il nostro sistema pensionistico si troverebbe in grosse difficoltà: “Abbiamo bisogno degli immigrati per tenere in piedi il nostro sistema di protezione sociale”. Insomma, NO immigrati, NO pensione!? Secondo i dati ufficiali dell’Istat, ‘clandestini’ esclusi, sarebbero 5 milioni i cittadini stranieri ‘ufficialmente’ presenti in Italia, l'8,3% della popolazione, e di questi gli occupati ricoprono prevalentemente posizioni non qualificate e solo la metà possiede un diploma, mentre solo uno su dieci ha un titolo universitario.
Sempre i dati dicono che l'immigrazione è attualmente un costo per lo Stato. Prediamo la spesa sanitaria, si tratta di circa 9,15 miliardi di euro, considerando una spesa pro capite di 1.830 euro per 5 milioni di cittadini stranieri. Ma anche l'istruzione, le prestazioni sociali in generale, i sussidi per le abitazioni, ecc, ecc. E tutti questi, sono soldi che non tornano indietro dalle tasse o dai contributi che gli stranieri versano all’Inps perché la gran parte dei lavori che gli immigrati svolgono sono in nero ed è lo stesso Stato a non essere in grado di portare ordine e giustizia nel merito. E’ lo stesso Stato italiano a non poter controllare i lavoratori sfruttati nei nostri campi in sud Italia o le tasse che dovrebbero pagare i negozi gestiti da stranieri o le famiglie che gli affidano le pulizie domestiche o i disabili. Insomma, da noi gli immigrati sono occupati prevalentemente nella manovalanza a basso costo, spesso sfruttati da qualche italiano furbo che li fa lavorare in nero, generando l'effetto di abbassare gli standard lavorativi e i salari per tutti quanti, anche per i lavoratori italiani. Ecco perché poi si dice che certi lavori gli italiani non li fanno più, perché ci sono gli immigrati sfruttati e sottopagati disposti a farli per un tozzo di pane!
Quindi, il problema previdenziale in Italia non lo risolvono certo le migliaia di sbarchi dall’Africa, ma politiche economiche e sociali serie, concrete e lungimiranti, quali separare la previdenza dall’assistenza sociale senza usare i contributi dei lavoratori italiani come un bancomat, abolire la legge Fornero per sbloccare il ricambio generazionale sul posto di lavoro, ridurre il costo del lavoro, il famigerato 'cuneo fiscale', per permettere ai nostri giovani di accedere al mercato del lavoro, insomma tagliare una buona volta per tutte la componente fiscale per far crescere il lavoro stabile e incentivare le assunzioni. E poi politiche mirate al welfare per tutelare la famiglia e incrementare le nascite, per non ritrovarci tra 20 anni in un Paese di babbioni e di milioni di immigrati! Ma ciò non viene messo in pratica, perchè al Capitale, alle Grandi Lobby che dettano le politiche mondiali, conviene deportare dall’Africa migliaia di 'nuovi schiavi' disposti a tutto e pronti ad essere sfruttati illimitatamente: loro sono la 'forza lavoro' ideale per le nuove pratiche dello sfruttamento globale! E, con un flusso migratorio programmato a tavolino, che vuole natalità zero e i nostri giovani e i nostri pensionati costretti ad espatriare e centinaia migliaia di migranti fatti sbarcare sulle nostre coste, vogliono a sostituire con questi ‘nuovi schiavi’ il vecchio popolo europeo, composto da individui ancora troppo avvezzi ai diritti sociali, alla dignità del lavoro, alla coscienza di classe, alle conquiste salariali.

3 commenti:

  1. Se anche a me dessero uno stipendio come quello di un deputato non vorrei mai andare in pensione, adesso invece ci danno quattro soldi di stipendio e quando saremo prossimi alla fossa due centesimi di pensione, fanno semplicemente SKIFOOOOO

    RispondiElimina
  2. Salvini alla Ue: "I cittadini vi pagano per dare loro lavoro e sicurezza, non per fare regali a scafisti e banchieri!"

    RispondiElimina
  3. Potessi avere anch'io uno stipendio come quello di un deputato non vorrei mai andare in pensione, adesso invece ci danno quattro soldi di stipendio e quando saremo prossimi alla fossa due centesimi di pensione, fanno semplicemente SKIFOOOOO

    RispondiElimina

freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

freeskipeer si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)