I contributi versati dai lavoratori nelle casse dell’Inps sono dei lavoratori e di nessun altro!

Siamo il paese con gli stipendi più bassi d'Europa, il più elevato tasso di disoccupazione, il più alto debito pubblico, e una legge Fornero che ci manda in pensione a 70 anni con quattro soldi. Per contro, in tutti gli altri stati della Ue l'età legale media di accesso alla pensione, nel settore privato, per gli uomini è di 64 anni e 2 mesi, mentre per le donne è di 63 anni. Ora, premesso che se un lavoratore italiano percepisse uno stipendio tipo quello di un deputato
della Repubblica, molto probabilmente vorrebbe restare incollato a quello scranno per tutta la vita, va detto che occorre mettere mano alla legge Fornero con una certa urgenza, ripristinando il tetto dei 40anni di contributi quale lasciapassare indiscutibile per il pensionamento a prescindere dall’età anagrafica, e rivedere il Sistema Contributivo che deve essere in grado di garantire un assegno previdenziale del tutto simile a quello dell’ultima busta paga percepita. Questo è possibile facendo emergere il sommerso, ovvero il 'lavoro nero', applicando il sistema contributivo a tutti, anche in maniera retroattiva, portando le retribuzioni dei lavoratori ai livelli della media europea, riducendo il cuneo fiscale, e soprattutto separando l’assistenza dalla previdenza: i contributi versati dai lavoratori nelle casse dell’Inps sono soltanto ed esclusivamente dei lavoratori e di nessun altro!

4 commenti:

  1. Date anche a me la diaria e il vitalizio di un deputato e vi giuro che di pensione non ne voglio sentire nemmeno parlare!

    RispondiElimina
  2. Carmine mi30 agosto, 2017

    Con uno stipendio da onorevole o da manager, e con tutti i benefit di cui godono i padroni d'italia, solo un pazzo chiederebbe di andare in pensione, anche io al loro posto resterei a 'lavorare' - si fa per dire - fino a 100anni!

    RispondiElimina
  3. Certo che se con i nostri contributi ci pagano le donne gravide, le L. 104, le pensioni sociali, la cassa integrazione, il reddito d'inclusione, i migranti, ecc, ecc, per noi quando andiamo in pensione ci resta solo una ben amata cippa!

    RispondiElimina
  4. Sarebbe un errore consentire agli eritrei di venire qui ad occupare abusivamente i nostri Palazzi, in particolare dei pensionati che hanno versato contributi a iosa per avere un assegno di sopravvivenza una volta collocati a riposo, e non per dare un tetto ai neri. Certi uomini e certe donne fuggono dall’Africa per disperazione. Ma non è un buon motivo perché vengano in Italia a occupare un edificio a Roma acquistato con i soldi dei pensionati nostrani, già abbastanza vessati da una Previdenza Sociale che li paga poco, dovendo spendere i loro soldi per le signore incinte, la Cassa integrazione guadagni, bonus vari distribuiti a cani e porci.

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)