La gestione di Roma diventa sempre più... imbarazzante!

Nel caos romano - ormai tristemente noto non solo dentro le mura, ma, purtroppo, anche fuori, per il passa parola di migliaia di turisti costretti allo slalom tra buche, cassonetti sporchi, nauseabondi e strapieni d'immondizia, lavori eternamente in corso, erbacce secche ed alberi cadenti, code interminabili al Colosseo e ai Fori sotto il sole cocente e sempre alla disperata ricerca di quei mezzi pubblici che non passano mai, complice l'inaudita chiusura della Metro A -
ecco che arriva, a sistemare le cose, l'ennesimo cambio di guardia in Campidoglio: Gianni Lemmetti è il nuovo assessore al bilancio di Roma, prende il posto di Andrea Mazzillo. Lo annuncia la sindaca di Roma Virginia Raggi che da Fb dà il benvenuto nella sua squadra a Gianni Lemmetti che "Da oggi si occuperà di bilancio e dei conti di Roma". E così, Gianni Lemmetti, assessore al Bilancio e alle partecipate del Comune di Livorno, saluta la giunta del sindaco Filippo Nogarin (M5s) per andare ad assumere la stessa delega al Comune di Roma. Auguri e in bocca alla lupa per il nuovo assessore - il terzo nel giro di un anno - nicchiano sornioni quei pochi romani rimasti in città nella settimana di ferragosto! Una manna per le opposizioni! Così Gianfranco Librandi del Pd: "A quanto pare, un altro assessore di peso, Andrea Mazzillo, è stato defenestrato dalla Raggi, di cui non si hanno più notizie da almeno un mese, troppo impegnata a godersi le vacanze nella località top secret, mentre Roma versa in un totale stato di abbandono e l'Atac sta per chiudere. L'unica che dovrebbe essere sostituita nella giunta capitolina è la Raggi, che ha scambiato il Comune di Roma per un tram da cui salgono e scendono assessori, senza che ai cittadini ne venga dato conto. La giunta Raggi ormai è una barzelletta che non fa più ridere. Mettiamo fine a questa pagliacciata". E gli fa eco il consigliere capitolino del Pd Marco Palumbo: "Continuano i record negativi di Virginia Raggi. Con Roma sull'orlo del default e con l'Atac prossima alla chiusura, la Raggi trova il tempo di fare l'ennesimo rimpasto di giunta: siamo al quarto assessore al Bilancio in un anno. Dopo aver cacciato Marcello Minenna, Raffaele De Dominicis è ora il turno di Andrea Mazzillo. Ora arriva da Livorno tal Gianni Lemmetti, che curriculum ha? E soprattutto, quanto durerà? A questi quattro assessori al Bilancio aggiungiamo anche la cacciata dell'assessore all'Urbanistica Paolo Berdini, di quella ai rifiuti Paola Murano, oltre ad inchieste e all'arresto di Raffaele Marra che hanno decimato le persone più vicine alla sindaca. L'incompetenza e le lotte di potere dei 5 Stelle stanno uccidendo Roma".

Commenti

Marina Serafini ha detto…
La Raggi fa i suoi errori, ma non è che sia troppo corretto dimenticare che la sindaca si è trovata a gestire un giocattolo già molto molto compromesso. Ed il ricambio continuo nei ruoli di responsabilità ne è anche (per carità, dico ANCHE) un effetto. Non possiamo pretendere miracoli, anche se è naturale richiederli.
Lo dico in sincerità, da cittadina romana che vive sulla sua pelle quotidianamente tanti insostenibili disagi dovuti a questa malagestione.
So che la tentazione è forte, lo vedo accadere ogni giorno in azienda: attribuire tutte le colpe, gli errori e le mancanze a chi si èè seduto per ultimo nella poltrona. Ma i disagi di oggi sono la risultanza di anni di errori e di dolo: non è che sia proprio facile risolverli rapidamente...
Con questo però non mi sto schierando pro o contro la persona, ma esorto alla prudenza laddove è naturale uno sversamento di bile.
Saluti
franconegiallorosso ha detto…
Penso sia ora che questi incapaci gettino la spugna: avevano strombazzato ai quattro venti di essere pronti e di avere una squadra di governo adatta ad affrontare i problemi di Roma, sono passati più di quattordici mesi e ancora non c'è una giunta stabile. Hanno sostituito 7-8 assessori per non parlare dei vertici delle municipalizzate senza che ci sia un segno tangibile di miglioramento.
SPQR ha detto…
Pur conoscendo i problemi gravi della capitale e le disastrose eredità dei vari Rutelli, Veltroni, Alemanno e Marino (con l' aggiunta del commissario Tronca), Virginia Raggi si è dimostrata inadatta al ruolo che sta svolgendo. il M5S farebbe meglio a prendere provvedimenti urgenti e valutare una sua sostituzione con il vicesindaco o con qualche assessore più autorevole e adatto, in un momento così grave e confuso per la capitale italiana, che sta scivolando in basso ogni giorno che passa, sotto tutti i punti di vista.
lauretta ha detto…
Sono stanca di difendere i 5Stelle a Roma, ma questa Raggi è davvero solo "una testa di pezza" nelle mani dei capi, o è proprio lei che fa queste scelte? E' una tecnica per far perdere le elezioni in Sicilia? Una persona competente e corretta come il Prof. Andrea Mazzillo viene sostituito da uno che, come dicono i giornali, ha come esperienza di essere stato alla cassa di una spiaggia in concessione a Forte dei Marmi? Noi elettori 5Stelle di Roma ci meritiamo di essere rispettati!
Claudia Fusani ha detto…
L'agguato a Virginia Raggi, il piano segreto dentro il M5S: farla cadere entro l'autunno. Il parlamentare grillino: "Scatterà tra fine settembre e il voto in Sicilia. A quel punto sarà conveniente far cadere la giunta e andare al commissariamento. Insostenibile la campagna elettorale per le politiche con la ferita di Roma aperta".

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE

Cronaca di un ‘ceto medio’ che non c’è più.

Roma Capitale, #alberiperilfuturo. E per Via Savona!?

Il carabiniere cade, gli antifascisti lo pestano.

Mille euro per tutti!?

Lo zoo nell’urna, dal giaguaro smacchiato di Bersani al panda carnivoro di Grillo passando per altre 'bestiali' amenità.

La globalizzazione del lavoro al minimo sindacale.

San Remo. L'Italia, ingabbiata dalla crisi, non canta per amor, canta per rabbia!