L’industry 4.0: una tendenza che vale 1,7 miliardi di euro.

di Unicusano Press. La Industry 4.0 è la tendenza dell’automazione industriale che integra nuove tecnologie produttive per migliorare le condizioni di lavoro e aumentare la produttività degli impianti. Visto il crescente sviluppo in Italia di questo nuovo concetto industriale, la Facoltà di Ingegneria dell’Università Niccolò Cusano ha realizzato l’infografica Industry 4.0 e Smart Factory: Tutti i trend in Italia e in Europa per scoprire meglio di cosa si tratta. Secondo quanto illustrato nell’infografica, l’Industria 4.0 made in Italy vale 1,7 miliardi di euro e questo valore è dato per l’84% da imprese italiane e per il 16% dall’export. Anche In Europa sembrano essere diversi in Paesi che si stanno muovendo in questo senso.
Tra gli altri, la Gran Bretagna, grazie al piano CATAPULT - High Value Manufacturing, la Germania, con il piano The Plattform Industrie 4.0, l’Olanda, con l’approccio Smart Industry, e la Francia, con Alliance Industrie du Futur.
Si procede poi nell’infografica ad illustrare il piano Industry 4.0 italiano sviluppato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero dell’Economia, il Ministero dell’Istruzione, il Ministero del Lavoro e il Ministero delle Politiche Agricole e dell’Ambiente. Esso prevede un notevole impegno economico sia per lo Stato (per circa 13 miliardi di euro) sia per i privati (per circa 24 miliardi). Lo Stato supporta gli investimenti e cerca di operare promuovendo un matching tra startup, Pmi innovative, mercato e investitori. Gli obiettivi formativi del Piano Industry 4.0 sono quelli di raddoppiare gli iscritti agli istituti tecnici superiori, erogare competenze 4.0 a 200.000 universitari, formare 3000 manager e istituire 1900 dottorati di ricerca. Nell’infografica, inoltre, è possibile notare gli effetti del piano sul mercato dei progetti italiani: il 63% (1 miliardo) è composto da progetti di connettività e acquisizione dell’Internet Of Things (28% in più rispetto al 2015), il 20% (330 milioni) dall’Industrial Analytics (23% in più rispetto al 2015), il 9% (150 milioni) dalla Cloud Manufacturing (25% in più rispetto al 2015), l’8% (120 milioni) dagli investimenti in Advanced Automation (non esisteva nel 2015) e l’1% (20 milioni) dall’Advanced Human Machine Interface (non esisteva nel 2015). “Industry 4.0 è il nuovo concetto che sta cambiando l'idea stessa di fabbrica e produzione. Definita anche “Fabbrica intelligente”, la Industry 4.0 è la quarta rivoluzione industriale che passa per il concetto di Smart Factory che si compone di tre parti: Smart Production, Smart Energy e Smart Service. E’ sicuramente un’importante strada per ripensare il rilancio della manifattura italiana e sostenere la crescita socio-economica dell’intero Paese” ha commentato lo staff della Facoltà di Ingegneria dell’Università Niccolò Cusano.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)