Portofino, "No" all'accoglienza dei migranti. Ma la Prefettura impone i Cas.

Si fa presto a dire accoglienza e integrazione, quando il problema 'migranti' resta a debita distanza, fuori dalla porta di casa propria. Quando gli 'sbarchi' di migliaia di profughi non  toccano da vicino e si fermano 'lontano', in Sicilia, siamo tutti bravi, buoni e... ospitali. Fino a che non capita come a Portofino. Il comune, perla della Riviera ligure e meta di turisti e "vip" , si aggiunge all'elenco di quelli che si rifiutano di accogliere i migranti.
"Non abbiamo case libere", taglia corto il sindaco, Matteo Viacava contattato da La Repubblica. "Il nostro è un centro turistico importantissimo e alloggi liberi non ne abbiamo: la graduatoria dei residenti che aspettano l'assegnazione della casa popolare è infinita". Ma la prefettura di Genova, per ovviare all'ostruzionismo di 24 amministrazioni locali "ribelli", quasi tutte ubicate sulla Riviera si è rivolta ai privati, con un bando in scadenza il 28 agosto che di fatto impone i Cas, i Centri di accoglienza straordinaria. Obbiettivo è collocare, in tempi brevi, circa 700 stranieri, poichè Genova è già satura con oltre 2500 presenze.

2 commenti:

  1. Guerriglia a Roma per lo sgombero dei migranti. Questo accade perchè qualcuno ha rifiutato i nuovi alloggi. Tra Caos e violenza ora li dobbiamo mantenere. Qualcuno dice che la colpa è del capo della Polizia che inneggiava a spaccare qualche braccio a chi dimostrasse di perseguire la strada della violenza e del dissenso. Sono Padroni di fare quello che vogliono, colpa delle politiche sbagliate e di incompetenti in Parlamento. Che merda di Paese, mi raccomando non fate sciacallaggio moralista di sinistra.

    RispondiElimina
  2. PoveraItalia25 agosto, 2017

    La verità è che nessuno vuole i migranti a casa sua. Tutto il resto è ipocrisia e speculazione di chi 'ingrassa' con le misere umane e con poveri questi disgraziati che vengono portati in Italia facendogli credere che qui da noi si sta bene: balle, qui non ce n'è neppure per gli italiani!

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)