Trema Ischia, morte due donne, tanti i feriti.

C'è chi in questi giorni di lutto, dopo l'orribile strage di Barcellona, si è perso in sterili discussioni sul 'quando' toccherà all'Italia... Ma il terremoto anche stavolta ha colpito prima dell'Isis, e forse proprio per questo i terroristi ci lasciano, in santa pace, a raccogliere le nostre macerie: colpire l'Italia sarebbe come sparare sulla Croce Rossa, come uccidere un corpo che è già cadavere! Erano le 20.57 di ieri sera quando l'isola di Ischia ha iniziato a tremare. Per i turisti, tantissimi in questo periodo sull'isola verde, e per i residenti, l'estate è finita nel peggiore dei modi. Prima un boato poi la consapevolezza di quello che stava accadendo. Le suppellettili che cadevano, i mobili che si spostavano e poi il black-out, i crolli. E' stato peggio del terremoto del 1980, ricordano i più anziani. E' stato un incubo che piano piano ha preso forma. E adesso è iniziata la grande fuga da Ischia. I turisti hanno letteralmente preso d'assalto il primo traghetto partito per Pozzuoli mentre c'è chi dorme in strada, su una panchina, aspettando le prossime navi per Napoli. Si contano i feriti, sono 39, di cui uno gravissimo. E due sono i morti, due donne. Insomma, l'Italia continua a tremare, a crollare. E così alle macerie di un Paese distrutto non solo dalle calamità naturali, ma pure dall'inerzia di una politica troppo distante dai problemi reali della gente e del territorio, accumula macerie su macerie. Se continua così, l'Italia finisce. Gli italiani pure!

4 commenti:

  1. Invece di pensare alla jus soli, ai matrimoni omosessuali e agli uteri in affitto, il governo e la politica in generale dovrebbero occuparsi della messa in sicurezza del territorio, dell'occupazione giovanile e del welfare, il resto è tutta 'fuffa'!

    RispondiElimina
  2. Ischia, capitale dell'abusivismo, devastata dal cemento selvaggio: 600 case da demolire, 27 mila richieste di condono! E c'è una legge che difende gli abusivi

    RispondiElimina
  3. Lascia perplesso come un terremoto di tale magnitudo possa provocare danni e vittime nel nostro Paese, è possibile che la magnitudo possa essere stata leggermente sottostimata ma, ripeto, è francamente allucinante che si continui a morire per terremoti di questa entità!

    RispondiElimina
  4. leggo che un'altra donna è morta colpita dai calcinacci di una chiesa crollata,a Ischia, nel terremoto del 21 agosto. Con tutto il rispetto per l'arte e i luoghi di culto...siccome non è la prima volta che persone comuni, fedeli o non fedeli, rimangano sotto le macerie di campanili e loro annessi e connessi, cari sindaci dei paesi italiani, Capranica compresa, vi spiacerebbe controllare le chiese che tremano? Tremiamo anche noi al solo pensiero di altri crolli e vorremmo sapere che certi edifici sacri sono stati messi in sicurezza, perchè anche la vita è sacra, per tutte e tutti. Grazie

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)