A 'loro' il vitalizio. A 'noi' la Fornero!

Il traguardo è stato tagliato! Quello che, invece, non è ancora stato 'tagliato', sono i privilegi della casta, gli sprechi e le disuguaglianze. Ma oramai, il dato è tratto e il 'vitalizio'... pure! Infatti proprio oggi - Venerdì 15 Settembre - per oltre 608 parlamentari scatta il termine ultimo per il diritto al ‘vitalizio’. Un esercito trasversale composto in gran parte dai nuovi eletti PD e 5stelle, che ora potranno fruire, al compimento dei 65 anni d'età, di un assegno di circa 950 euro netti, a condizione che abbiano alle spalle, per l’appunto, 4 anni 6 mesi e 1 giorno di mandato effettivo trascorso:
termine che scatterà proprio a partire da domani, 15 settembre, essendo l'inizio della XVIIª legislatura datato 15 marzo 2013. Attenzione però a non chiamarli ‘vitalizi’, si scherniscono i parlamentari. Quelli sono stati superati nel 2012, sostituiti da una pensione calcolata con il metodo contributivo, basata cioè esclusivamente sui contributi versati, mediamente molto inferiore agli assegni pre-riforma. Per questo, ogni parlamentare versa mensilmente al Fondo pensioni di Camera e Senato un contributo pari all'8,8% della propria indennità parlamentare lorda (poco meno di 800 euro), che si sommano a quanto versano le Camere per ciascun eletto (poco meno di 1.500 euro mensili). Di fatto, è stato così scongiurato il pericolo di perdere il tesoretto da circa 20 milioni di euro costituito dal cumulo dei versamenti maturati dal 2013 in poi da parte dei parlamentari. Non è affatto male prendere una pensione di quasi mille euro netti già a 65 anni e dopo solo 4 anni 6 mesi e 1 giorno di lavoro, sia fa per dire! O meglio ancora circa 1500 euro netti, addirittura a partire dai 60 anni, per chi si è messo in tasca due legislature. Per contro, i cittadini italiani, ovvero chi li ha eletti, chi li ha pagati per fare leggi giuste e vedersi riconosciuti i propri diritti, sono costretti a lavorare fino a 70 anni con una pensione prossima a quella sociale. Tutti, ma proprio tutti i nostri 'carissimi' parlamentari, nessuno escluso, stanno lì solo per fare i propri interessi e dei cittadini se ne fottono beatamente. La prova del nove è scattata proprio oggi: a 'loro' il vitalizio e a 'noi' la Fornero!
______________________________________________________________________________
IN EXTREMIS - MA MEGLIO TARDI CHE MAI - ARRIVA LA RISPOSTA DEL M5S CHE, COME PIÙ VOLTE SOLLECITATO DA QUESTE PAGINE, RINUNCIA AL VITALIZIO. 
#NoiRinunciamoAlPrivilegio. di MoVimento5Stelle. Il D-Day dei partiti è giunto. Oggi deputati e senatori hanno maturato la loro pensione privilegiata a cui accederanno mentre tutti gli altri cittadini italiani saranno costretti ancora a lavorare per chissà quanti anni per avere un trattamento pensionistico misero. Quindi la maschera è caduta, dopo aver incagliato la “legge Richetti” nei banchi di nebbia del Senato, i parlamentari che sono al primo mandato otterranno la pensione a 65 anni - chi è al secondo o terzo giro a 60 anni - anche se per il resto della loro vita non faranno più nulla. Noi no. I capigruppo del MoVimento 5 Stelle in Camera e Senato hanno firmato la rinuncia al privilegio a nome di tutti i nostri parlamentari.
CON UNA LETTERA INDIRIZZATA AI PRESIDENTI DELLE DUE CAMERE, LAURA BOLDRINI E PIERO GRASSO, CHIEDIAMO DI PRENDERE ATTO DELLA NOSTRA VOLONTÀ E DI TROVARE IL MODO CON CUI SI POSSA APPLICARE, A TUTTI I PORTAVOCE DEL MOVIMENTO, LA LEGGE FORNERO. ESATTAMENTE COME ACCADE FUORI DAI PALAZZI DORATI A TUTTI I CITTADINI ITALIANI. SIGNIFICA ANDARE IN PENSIONE ALLA STESSA ETÀ IN CUI CI VANNO TUTTI I CITTADINI NON PRIVILEGIATI.
Significa che i nostri portavoce dovranno continuare a lavorare per raggiungere la somma di contributi necessari ad accedere alla pensione. Esattamente come tutti gli altri. “Non si può fare” ci diranno, perché sono coscienti che non avrebbero più scampo. Perché se lo può fare un portavoce del MoVimento, perché non lo possono fare anche gli onorevoli dei partiti? Ma tante volte ci siamo sentiti dire questa frase. Non si poteva fare di tagliarsi gli stipendi. Non si poteva fare di tagliare nettamente le spese degli affitti passivi di Montecitorio. Non si poteva fare di restituire le eccedenze delle diarie per il fondo del microcredito alle imprese. E invece si può fare, eccome. Perché quando c’è da mettere la tagliola per regalare 7,5 miliardi a Bankitalia allora vale l’autodichia. Quando c’è da applicare il “canguro” per impedire il dibattito in Senato, allora vale l’autodichia. E allora se vale per tutti questi casi, deve valere anche quando si decide di rinunciare a un ingiusto privilegio. Oggi è l’armageddon dei partiti, non avrete scampo.

15 commenti:

  1. Ma pure i 5Stelle di Grillo incasseranno il vitalizio? Ma non avevano detto che erano gli anti-casta?

    RispondiElimina
  2. Ma come tanto fumo per nulla? Il pd Richetti doveva abolire il vitalizio subito dopo le ferie ma evidentemente si è dimenticato. Che smemorati questi pd, promettono promettono ma poi si scordano sempre di tutto renzi compreso/. Anche in questo frangente c'è stata la chiusura del cerchio a loro favore e interesse. Mi ricordano tanto i politici di quel partito del secolo scorso mi pare avesse un nomignolo la balena bianca!!!

    RispondiElimina
  3. Hanno vinto loro i 608 parlamentari che si sono beccati il vitalizio. Abbiamo perso noi i 50 milioni di italiani che sgobbano fino a 70 anni per quattro miserabili soldi di pensione. Viva l'Italia!

    RispondiElimina
  4. Per coerenza i parlamentari del M5S devono rinunciare al vitalizio, dobbiamo chiederlo in massa! Chiediamo che tutti i parlamentari del M5S riunncino al vitalizio oppure il MoVimento non sarà degno di rappresentarci.

    RispondiElimina
  5. Il vitalizio lo hanno avuto e se lo godranno anche il parlamentari del MoVimento, bisogna fare si che rinuncino a questo immeritato privilegio che tanto hanno combattuto, se non lo faranno vuol dire che il MoVimento è una bufala acchiappaclick attraverso notizie bufala!

    RispondiElimina
  6. I vitalizi sono stati aboliti nel 2012! informati! Questa è l'ultima legislatura con i vitalizi. Ma non è giusto che i nostri parlamentari lo prendano... I parlamentari del MoVimento devono RINUNCIARE! Bisogna dare l'ESEMPIO! BEPPE intervieni tu che sei il garante, costringili a rinunciare! La legge lo consente perché Di Maio non rinuncia????

    RispondiElimina
  7. Unpensionato15 settembre, 2017

    Buon vitalizio a tutti. Vi auguro di godervelo tutto a 'supposte'! Che possiate finire nei vostri stessi liquidi umorali a causa di improvvisi prolassi sfinterici. Per l'eternità.

    RispondiElimina
  8. IL M5S PROMETTE DI RINUNCIARE AL VITALIZIO "CON UN IMPEGNO SCRITTO"!? Chi vivrà, vedrà. Anche se con queste pensioni che noi comuni mortali percepiamo sarà impresa assai difficile... poterci campare!

    RispondiElimina
  9. UN VAFFANCULO DAL PROFONDO DEL CUORE A TUTTI COLORO CHE PENSAVANO CHE I 5STELLE USUFRUISSERO DEL VITALIZIO. NOI ITALIANI NON SIAMO TUTTI UGUALI E ANCHE LORO I POLITICI NON SONO TUTTI UGUALI.

    RispondiElimina
  10. M5S RINUNCIA AL VITALIZIO. MOSSA VINCENTE CHE SPAZZA VIA I PARTITI E METTE UNA SERIA IPOTECA SU PALAZZO CHIGI.

    RispondiElimina
  11. M5S. LA COERENZA E L'ONESTÀ PRIMA O POI PAGANO: RINUNCIARE AL VITALIZIO OGGI, PER ANDARE AL GOVERNO DOMANI. COSÌ M5S ASSESTA IL COLPO DI GRAZIA AI PARTITI E IPOTECA PALAZZO CHIGI.

    RispondiElimina
  12. M5S RINUNCIA AL VITALIZIO. MOSSA VINCENTE CHE SPAZZA VIA I PARTITI E METTE una SERIA IPOTECA SU PALAZZO CHIGI. ORMAI GLI ITALIANI SANNO CHI VOTARE ALLA GUIDA DEL PAESE: M5S TUTTA LA VITA!

    RispondiElimina
  13. Attualmente, ma ancora per poco, siamo governati da rigurgiti della 1ª Repubblica più adatti alle patrie galere che al Parlamento degli italiani. Ne abbiamo le tasche pieni, anzi, vuote, in quanto ce le hanno svuotate.

    RispondiElimina
  14. Roma, Genova, Livorno, Rocco Casalino, Euro sì-Euro no, ecc, ecc, mi avevano allontanata dal M5S, ma con questa scelta di rinunciare al vitalizio, mi sono ricreduta: M5S tutta la vita!

    RispondiElimina
  15. Mi spiace per coloro che ancora credono a color che fanno politica, ma io sono come S. Tommaso e finchè non vedo non credo. Per il momento i 5S hanno solo detto di rinunciare al vitalizio... chi vivrà vedrà!

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)