Chikungunya. Stop donazioni sangue in Asl Roma 2.

"Urge Sangue". "Il Sangue Langue". "Diventa Donatore di Sangue". Roma è piena di cartelli che invitano i cittadini a donare sangue, considerata la grave carenza di 'sacche' che puntualmente si registra nei mesi estivi. E adesso ci si mette pure la 'zanzara tigre' a prosciugare le scorte dei centri trasfusionali! Così, mentre nella Capitale la Regione Lazio e il Comune di Roma si rimpallano le responsabilità sull'emergenza 'Chikungunya', la 'zanzara tigre'
continua ad infettare i romani! E soltanto dopo che i buoi sono scappati dalla stalla, la Sindaca si decide finalmente a firmare l'ordinanza di disinfestazione "per contrastare l'emergenza sanitaria dovuta ai casi sospetti e accertati di Chikungunya trasmessi dalla zanzara tigre, non solo su suolo pubblico, ma anche su quello privato". Troppo tardi. Infatti, inevitabile, arriva dall'Istituto Superiore di Sanità lo Stop alle donazioni sangue per 1 milione di romani.  Nel Lazio "sono 17 i casi accertati dal Servizio Regionale di Sorveglianza Malattie Infettive (Seresmi) ad oggi di Chikungunya, di questi 6 nella Capitale". Lo rende noto la Regione. "Di questi 17, dieci casi sono residenti o riportano un soggiorno nel Comune di Anzio, e sette casi non risultano aver viaggiato in Italia o all'estero nei 15 giorni precedenti l'esordio dei sintomi". E dopo i casi, arriva lo stop alle donazioni nella Asl Roma 2. Lo ha deciso il Centro Nazionale sangue - Istituto Superiore di Sanità. La sospensione totale delle donazioni riguarda solo la Asl 2 del Comune di Roma (le parti est e sud della città, 1 milione di abitanti) e il Comune di Anzio, oggetto di un focolaio confermato nei giorni scorsi. In tutte le altre aree della Regione, in base all'assunzione di un minor livello di rischio di infezione, al sangue raccolto verrà applicata una 'quarantena' di 5 giorni se il donatore ha soggiornato in una delle due città colpite. A livello nazionale i donatori che hanno soggiornato nei comuni interessati saranno invece sospesi per 28 giorni. "Sono state attivate tutte le misure possibili per evitare eventuali carenze a Roma - spiega il direttore del Centro - a partire dalla mobilitazione delle scorte accantonate per le maxi-emergenze. Sia nel Lazio che nelle altre Regioni, è già partita una gara di solidarietà, che coinvolge sia le istituzioni che le associazioni dei donatori, che saranno coinvolti in una serie di raccolte straordinarie per aiutare il Lazio". Nella Capitale, a causa del blocco parziale delle donazioni, si prevede una carenza di 200-250 sacche di sangue nei prossimi giorni, una quantità paragonabile ad una maxi-emergenza.

2 commenti:

  1. Di fronte all'inadeguatezza, voglio chiamarla così per non essere impietoso, di chi non è in grado neppure di fronteggiare una 'zanzara', penso che questa città e questo paese, siano destinati a scomparire in una lentissima agonia pre-morte.

    RispondiElimina
  2. Questo è sangue, è una una sacca di sangue, la cosiddetta sacca di sangue. Ne avevo un pochino in più e ve lo faccio vedere. Questa sacca di sangue cosa vi fa venire in mente?
    Perché può far venire in mente qualcosa di meraviglioso: salvare una vita per esempio, oppure ti può far venire in mente trasmettere una malattia, dipende dalla vostra percezione. La vostra percezione è molto importante. Fatevi una domanda: come percepite il futuro?

    Guardate che questa è la vita, questa vita, la vita esiste come un modello dinamico, che si evolve, gira, il sangue pulsa, fa muovere un sacco di cose, la mente ogni tanto si ferma. La nostra mente ogni tanto si ferma ed ha dei blocchi e non riesce ad andare avanti ma qui c’è tutto, il condensato di tutto, di quello che è il nostro MoVimento. Qui c'è il condensato degli anticorpi, dei globuli rossi, di tutte le difese che deve avere una società sana, un cittadino sano, e un MoVimento sano, perché questo deve diventare ed essere il MoVimento sano per un futuro percepito. Venite a Rimini, ci scambiamo un po' di globuli, cosa volete che sia, senza intermediari.

    Ci sarò io, ci sarà Casaleggio ci saranno i dirigenti di quartiere, di palazzi, di condomini, i consiglieri, i regionali, comunali, i famosi portavoce. Ci saremo tutti lì, e non ce la vogliamo raccontare di nuovo. Ci guardiamo un pò negli occhi e guardiamo cosa vogliamo diventare, se una società con degli anticorpi straordinari e sana o lasciarci andare e trasmettere una piccola malattia. Allora venite lì, vi aspettiamo: 22, 23 e 24 settembre. Aiutateci con una piccola donazione, è importante. Ci siamo tutti, io passeggerò lì, e mi farò fare una trasfusione ogni tanto. Va bene? Ci vediamo lì! Buon globulo rosso a tutti!

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)