Costretti ad elemosinare le briciole che cadono dalle 'loro' tavole.

di Maria Pia Caporuscio. Il mondo non è stato invaso dai marziani come nei film di fantascienza, ma è tenuto ugualmente sotto ricatto da alieni umani, meglio conosciuti come “squali” e come gli squali infatti, si nutrono di carne umana. Ogni volta che assistiamo agli abusi di potere e alle ingiustizie contro i cittadini, ce la prendiamo sempre con quei squallidi personaggi che (s)governano i paesi, mentre costoro sono solo delle marionette, scelte di proposito dai veri “potenti”
con lo scopo di cancellare le regole imposte dalle Costituzioni e sostituirle con quelle volute dai manovratori. Sono delle contro-leggi che questi nuovi “padroni” impongono, per impoverire e sottomettere le nazioni. Così dopo averle private della sovranità politica ed economica, tramite quella finta “Unione Europea” e resi i cittadini deboli e impotenti (privati del lavoro, dei diritti e di ogni possibilità di ripresa) possono senza intoppi instaurare una dittatura globale, per sottomettere la popolazione mondiale (indebolita e senza più un governo a cui chiedere conto) e riportarla indietro di secoli, ad elemosinare le briciole che cadono dalle loro tavole, come fanno coi cani. Cosa ha spinto dei capi di governo a svendere la propria patria? Cosa gli è stato promesso per convincerli a rinunciare alla propria sovranità nazionale, a cedere la bacchetta magica che creava denaro e affidarla alle banche mondiali e alle multinazionali? Cosa li ha spinti ad umiliarsi arrivando a chiedere in prestito i soldi per mandare avanti una nazione e pagarci sopra gli interessi, quando potevano stamparseli in proprio, senza chiedere il permesso a nessuno? E stato fatto per imperdonabile ingenuità o per motivi indicibili? E perché si sono permessi di fare un passo dalle proporzioni così devastanti per i cittadini, colpevolmente tenuti all'oscuro? Perché non si è fatto un referendum per ottenerne il consenso dato che sono proprio i cittadini proprietari delle nazioni? I capi di Stato sono solo gli amministratori della nazione non i padroni e non sono autorizzati a vendere nulla senza il consenso dei proprietari! Quello che i capi di Stato hanno fatto ai cittadini è di una gravità mostruosa, neppure un pazzo avrebbe potuto fare una pazzia così. Affidare alle banche la possibilità di creare denaro è stato come mettere una volpe a guardia di un pollaio, o affidare i bimbi ai pedofili, o tagliarsi i genitali per far dispetto alla moglie: pazzesco! Nella storia dell’umanità, non si era mai verificata una tale oscena bestialità. Mai una così totale mancanza di responsabilità da parte dei capi di Stato. Nessuno in passato avrebbe mai regalato il proprio paese ai suoi nemici, bisognava arrivare al ventesimo secolo per assistere al trionfo della follia. Per davvero (come vorrebbero farci credere) questa oscenità è stata fatta per il bene dei cittadini? Per davvero è un bene privarli della sovranità nazionale e dei diritti che gli sono stati cancellati? Oppure questi buffoni sono dei veri e propri traditori della patria e andrebbero fucilati per alto tradimento?

2 commenti:

  1. I politici fingono di ignorare che gli italiani o non si recheranno alle urne o bocceranno qualsiasi formazione politica tradizionale e salveranno la più ridicola: il Movimento Cinque Stelle. Non sarà un voto, ma una presa per il culo.

    RispondiElimina
  2. Purtroppo questi sono i nostri politici e chi ci governa. Questo passa il convento e... o mangi 'sta minestra o salti dalla finestra. Come sempre bisognerà turarsi il naso e votare "il meno peggio"!

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)