L'ESA riporterà l'uomo sulla Luna.

di Mauro Guidi. L'ultima missione spaziale denominata Apollo 17 che ha portato uomini sulla Luna risale ormai a 45 anni fa ( 1972). Moltissimi i progressi tecnologici fatti in questo mezzo secolo che permetterebbero di allestire con maggiore facilità e sicurezza nuove esplorazioni lunari realizzate con astronauti/e. L'ESA sembra interessata a questo tipo di imprese cercando però di creare nuovi modelli di business spaziale. L'ESA vuole, in pratica, ottenere un ritorno alla Luna sostenuto e basato su partenariati non solo con le agenzie spaziali internazionali ma anche con le imprese private. Un esempio: piuttosto che sviluppare del tutto a proprie spese una missione completa di lander, ESA vorrebbe comprare un lander commerciale per portare la preziosa attrezzatura
di ricerca in modo sicuro sulla superficie lunare. Ma non solo... per il ritorno sulla Luna dell'uomo, con spese più facilmente sostenibili, l'agenzia spaziale europea penserebbe a ricorrere a risorse lunari. Così, oltre al trasporto e alla comunicazione, l'ESA sta cercando di investire nello sviluppo finanziando l'utilizzo di tecnologie che possano trasformare il materiale lunare indigeno in ossigeno e acqua, risorse fondamentali per sostenere le future operazioni umane nello spazio profondo. Del resto le precedenti missioni Apollo ed i vari satelliti che orbitano intorno alla Luna hanno da tempo rilevato la presenza di ossigeno e ghiaccio d'acqua. Queste sono potenziali risorse utilizzabili per il nostro futuro nello spazio verso zone più remote del sistema solare. Non è fantascienza, ma reali opportunità per le imprese. L'ESA invita i fornitori di servizi con le idee giuste a partecipare ad uno studio di un anno che forma questa missione dimostrativa di utilizzo delle risorse in situ. EMITS è il sistema utilizzato dall'Agenzia per la pubblicazione di inviti a presentare proposte (ITT) e informazioni sul processo di appalto dell'ESA. La registrazione su EMITS è richiesta a tutte le società, non ancora registrate come potenziali offerenti, che desiderino fare affari con l'ESA.

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)