Il Quarto Potere.

di Maria Pia Caporuscio. Sono passati quasi ottant’anni da quando quel genio della cinematografia mondiale, Orson Welles col suo film “Quarto Potere”, anticipava quel che sarebbe accaduto e non a caso chiamò i media “quarto potere” dopo quello legislativo, esecutivo, giudiziario. Welles denunciava l’influenza che costoro esercitano sulle masse (anche se colte e intelligenti) fino a manipolarne le coscienze.
Con l’avvento della televisione, infatti, i media hanno assunto un ruolo determinante nella manipolazione, facendo dell’inganno una strategia per deformare la realtà. Purtroppo questa categoria di manipolatori possiede i mezzi e quindi il potere (dovuti ai potentati economico-finanziari e alle lobbie politiche) di plagiare le masse, orientando la loro attenzione riducendo o amplificando gli avvenimenti. Piano piano sono arrivati a costruire un mondo virtuale che annulla quello reale. Questi opportunisti hanno tradito da tempo la loro professione, piegandosi a logiche politiche, sociali ed economiche che non sono al servizio della verità ma della manipolazione, divenendo così servi del potere. Le tecniche di inganno sono tante e tali che il popolo non è più in grado di distinguere fra bugia e verità e non può farsi una opinione propria. Il ribaltamento delle cose, l’omissione di altre, la falsa propaganda, il discredito degli avversari servono a rimbecillire i cittadini, che vengono trattati come stupidi, anche perché continuano a prendendoli sul serio. Purtroppo (grazie a questi 'venduti') la popolazione non conoscerà mai la verità e questa banda di assassini ha le mani libere per farne carne di porco, arrivando a depredarli persino della vita senza che se ne accorgano, con un calcio al giorno proprio come la leggenda della rana bollita del grandissimo Noam Chomsky, il solo in questi anni che ha trovato il coraggio di denunciare l’osceno crimine che i poteri: politico, economico, giudiziario e informatico stanno usando contro l’umanità. Questo gigante con dieci regole ha inteso illuminare le menti assopite dei cittadini del mondo, forse per spingerli a reagire. Non si può perdonare chi, consapevole del baratro in cui lo stanno spingendo nulla fa per impedirlo. Anche noi abbiamo dei mezzi formidabili e possiamo combatterli boicottando i giornaloni asserviti e usare la tv solo per guardare programmi intelligenti. E’ una questione di volontà quella di uscire dalla gabbia e riprenderci la libertà, non facendoci più trattare come burattini!

Nessun commento:

Posta un commento

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)