La caccia al voto.

Non sanno più che cosa inventare per accaparrarsi i voti di quel 50% di italiani che ancora ‘sperano’ e che, nonostante ‘loro’, vanno ancora a votarli! E allora c’è chi prende il treno per andare a convincere gli italiani a votarlo, chi s’è fatto a nuoto lo stretto di Messina, chi ha una felpa pronta per ogni occasione e chi col camper s'è fatto in lungo e in largo tutto lo Stivale. Ma basta con queste continue sceneggiate. La gente è stufa, stanca, non ne può più!
Mai un discorso serio e realista, mai un programma convincente, mai una visione della vita proiettata al futuro, mai! Mai niente di niente. Mai che in Italia le tasse vengano pagate da tutti. Mai una reale redistribuzione della ricchezza. Mai scuole, ospedali e tribunali che funzionano per quello che costano al contribuente. Mai strade ed infrastrutture all’altezza degli altri paesi europei. Sono 50 anni che dicono sempre le stesse cose. Gente nata solo per fare politica e per campare di politica, ma mai nulla di concreto, solo fuffa! Moltissimi di ‘loro’, non hanno mai svolto un 'lavoro vero', per cui non possono conoscere la dura realtà di chi ogni giorno si suda la pagnotta. Con la politica si sono arricchiti in tanti, troppi. Una pletora di personaggi che, assieme agli amici degli amici, vivono bellamente di politica. E più passa il tempo, più i problemi restano irrisolti, e più cresce la sfiducia e il partito dell’astensionismo, finchè arriverà un ‘brutto giorno’ in cui a votare ci andranno soltanto ‘loro’, gli addetti ai lavori. E adesso, per raccattare qualche voto in più, litigano sullo Ius Soli, minacciando l’ennesimo voto di fiducia dopo quello sul Rosatellum, grazie al quale vanno alla ricerca di alleanze persino 'incestuose' pur di tenersi la poltrona. Ma la gente vuole altre risposte, soluzioni concrete e tangibili in termini di Lavoro, con salari europei e al passo con il costo della vita, Pensioni, in quiescenza dopo 40 anni di contributi e con un assegno non inferiore all’ultimo stipendio percepito, Occupazione giovanile, fuori i vecchi e dentro i giovani, Sicurezza, Ordine e Pulizia nelle metropoli, Sanità, Scuola, Welfare e Giustizia degni di un paese civile, e poi che venga pure lo Ius Soli, perchè l'italiano è razzista solo con chi ruba e delinque.

Commenti

NonVoto ha detto…
Non avranno mai il mio voto a meno che... non mi aumentano lo stipendio da 1.200 euro a 1.800 euro al mese, a meno che... non mi tolgono le buche sul marciapiedi sotto casa, a meno che... non mi fanno aspettare 6 mesi per una risonanza!
Anonimo ha detto…
NON ANDARE A VOTARE E'UN REGALO ALLA PARTITOCRAZIA.
NON VOTARE NON E' ASSOLUTAMENTE UNA FORMA DI PROTESTA.
MENO VOTANO PIU' SARA' DIFFICILE MANDARLI A CASA
Antonella S. ha detto…
Meglio astenersi che votare certa gente: non trovo nessuno che mi rappresenti, ma sicuramente la colpa è tutta mia che ...non so chi votare!

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE

Cronaca di un ‘ceto medio’ che non c’è più.

Mille euro per tutti!?

Roma Capitale, #alberiperilfuturo. E per Via Savona!?

Il carabiniere cade, gli antifascisti lo pestano.

Lo zoo nell’urna, dal giaguaro smacchiato di Bersani al panda carnivoro di Grillo passando per altre 'bestiali' amenità.

La globalizzazione del lavoro al minimo sindacale.

San Remo. L'Italia, ingabbiata dalla crisi, non canta per amor, canta per rabbia!