12.000 nuovi alberi per Roma.

di Pinuccia Montanari, assessore ambiente Roma. Vi aspettiamo domenica 19 novembre, in occasione della Giornata Nazionale degli Alberi che si celebra martedì prossimo, per iniziare una grande piantumazione partecipata di 12.000 nuovi alberi. Un progetto di forestazione urbana per la città di Roma che servirà a creare nuovi boschi urbani. L’idea è quella di invitare famiglie e bambini. Abbiamo già ricevuto più di 300 adesioni da parte di volontari
che si sono resi disponibili a piantare insieme alberi per la cura del verde della propria città. Tutti insieme (senza bandiere o simboli politici) cittadini, comitati e associazioni, inizieranno una grande operazione di forestazione urbana partecipata che coinvolgerà la città in una grande festa degli #alberiperilfuturo. E’ un passo in avanti per la collaborazione tra cittadini e amministrazione. E’ un evento fondamentale di rinascita e ricrescita della biodiversità della flora cittadina. Roma oltre alla manutenzione, alla pianificazione e all’eventuale abbattimento di alberi malati o instabili, sta intervenendo con importanti azioni di piantumazione di nuovi alberi. Vi aspettiamo tutti. Sarà un percorso partecipato per rendere migliore il nostro ambiente e la qualità dell’aria che respiriamo. Nella nostra visione di città e comunità devono essere gli stessi cittadini a non vandalizzare e non devastare ma a voler curare l’ambiente nel quale vivono. Per partecipare bastano un paio di guanti, una pala o una paletta e un po' di amore per Roma. Per informazioni e adesioni scrivere a: eventi.assessoratoambiente@comune.roma.it

Commenti

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE

Cronaca di un ‘ceto medio’ che non c’è più.

Mille euro per tutti!?

Roma Capitale, #alberiperilfuturo. E per Via Savona!?

Il carabiniere cade, gli antifascisti lo pestano.

Lo zoo nell’urna, dal giaguaro smacchiato di Bersani al panda carnivoro di Grillo passando per altre 'bestiali' amenità.

La globalizzazione del lavoro al minimo sindacale.

San Remo. L'Italia, ingabbiata dalla crisi, non canta per amor, canta per rabbia!