Abusi a norma di legge.

di Maria Pia Caporuscio. Da troppi anni in questo paese si fa politica per favorire i capitalisti a scapito della classe lavoratrice. Dopo la seconda guerra mondiale i governanti italiani avevano capito che i salariati sono esseri umani e come tali dovevano essere trattati (non animali da lavoro come vengono ancora considerati dagli animali in giacca e cravatta) e avevano concesso quei sacrosanti diritti, che una società sana deve ad ogni nato.
Ma questa forma di giustizia sociale viene mal sopportata dai capitalisti, indisposti a cedere persino le briciole che cadono dalle loro tavole e siccome sono loro ad avere in mano le armi (soldi) è stato facile riuscire a rimettere indietro l’orologio della civiltà. Questo lugubre evento è stato possibile grazie agli esseri indegni ed immorali, che da tempo si sono alternati e si alternano al governo del nostro paese. Il primo atto che ha posto fine alla crescita dell’Italia è stata la cancellazione della scala mobile, che assicurava il benessere ai cittadini e di conseguenza anche alla nazione, visto che ciò che si produceva non marciva nei magazzini, ma veniva acquistato avendo i cittadini la possibilità di farlo, per cui i soldi giravano e tutto funzionava. Purtroppo da quel momento la vita dei lavoratori italiani è cominciata a peggiorare. Ogni legge aggiungeva un segno meno alla qualità di vita della popolazione e le leggi sul lavoro cancellavano ad uno ad uno tutti i diritti acquisiti. Leggi ingiuste e disumane che hanno impoverito l’intera classe lavoratrice privata del lavoro e gettata sul lastrico, o nel migliore dei casi precarizzata per non dire schiavizzata e molti di loro, presi dalla disperazione si sono addirittura tolta la vita. Tutto ciò perché dei governanti indegni hanno permesso e permettono ancora, a questa degenerata e insaziabile categoria, di trasferirsi all’estero per guadagnare ancor più, affamando e uccidendo coloro che l’avevano arricchita. Gli italiani erano affezionati al proprio lavoro, non era solo per lo stipendio, lo amavano al punto da ritenerlo una seconda famiglia e si impegnavano di migliorarne la qualità ogni giorno. Non si annoiavano affatto come blaterano quei buffoni, che non avendo mai lavorato si permettono di vomitare cazzate, quando loro ci si sono incollati al posto fisso e se lo tengono stretto con le unghie e coi denti, arrivando a commettere qualsiasi nefandezza pur di non mollarlo, mentre della sorte di coloro che li mantengono alla bella vita se ne fottono. I capitalisti odiano il lavoro fisso perché garantisce ai salariati la sicurezza nel futuro e ne impedisce i licenziamenti senza giusta causa. Questi squali amano la precarietà così possono ricattarli oltre che impedirne gli scioperi e le lotte per il riconoscimento dei loro diritti. Col precariato ottengono anche il congelamento della coscienza di classe, costringendoli ad accettare gli abusi sotto la minaccia del licenziamento facile, esattamente come capitalismo detta.

21 commenti:

  1. Capitalisti? Siamo nel III° MILLENNIO Marx è morto e sepolto idem la sua orrenda dottrina. Anzichè scrivere castronate, MARX doveva evitareche la sua famiglia morisse di stenti. MARX il primo fannullone

    RispondiElimina
  2. Ma lo ha mai letto Marx o parla per sentito dire? Se ha letto qualcosa non ha capito nulla e se non lo ha letto è chiaro il lavaggio del cervello. Dunque a lei sta bene che l'uno per cento si spartisce tutte le ricchezze del pianeta lasciando morire per fame miliardi di persone? Sarebbe orrenda la dottrina di Marx? e quella dei banchieri e delle multinazionali le piace? Certo in questo mondo ognuno ha i suoi gusti: c'è anche chi dice che il caffè puzza e la merda odora, fatti suoi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Legga la biografia di MARX la legga, poi parli!!!

      Elimina
    2. Io l'ho letta e allora? Cosa avrei dovuto trovarci di così osceno da scandalizzarla? La biografia che ho letto io di Jacque Attali descrive la vita di un uomo (un genio) illuminante, legga anche lei quel libro e cambierà opinione mi creda!

      Elimina
    3. SECONDO LEI:gentilissima Signora, uno che predica INVIDIA, attacca la religione, e fa morire 2 figli di inedia? Si faceva mantenere da Engels!!!! Un genio fannullone che ha rovinato il mondo. Stalin ha fatto 100.000 di morti!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  3. Ma cosa c'entra Marx con Stalin? Qui si fa confusione, Marx era uno studioso e Stalin un dittatore assassino, che ha rubato il nome "comunismo" per compiere delitti, ma quel sistemai non ha nulla in comune col Marxismo, anzi Stalin e gli altri dittatori sono stati gli assassini del comunismo. Per il resto non ho mai letto che ha fatto morire i figli, che era invidioso e soprattutto che si faceva campare da Engels, Evidentemente lei ha informazioni che io non ho.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta cercarle e si trovano: una felice giornata Signora! Il Comunismo è stata una iattura

      Elimina
    2. Invece il capitalismo finanziario è un vero miracolo...

      Elimina
    3. Nemmeno il comunismo è stato un miracolo. L'unico paese dove è andato al potere con Elezioni è stata la Mongolia.

      Elimina
    4. Il "Comunismo" non c'è mai stato in nessun paese perché quello che chiamano comunismo è un plagio e se fosse ancora vivo Marx li denuncerebbe

      Elimina
  4. Come si fa nel terzo millennio a perdersi in sterili discussioni sul comunismo e sul fascismo. La storia va avanti, ma i nostalgici hanno sempre la testa voltata in dietro, al passato. Ma così rischiano di andare a sbattere!

    RispondiElimina
  5. La storia va avanti e infatti si vede, abbiamo ancora nel terzo millennio la dittatura imperiale, ma globale questa volta. Che passi da giganti abbiamo fatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è stata una Globalizzazione Romana! Anche quella era una globalizzazione! Marx era un ottimo studioso, finito lì. La sua dottrina una brutta copia del Socialismo ha prodotto lutti!!!!
      Ognuno ha diritto di pensarla come vuole! Vilfredo pareto ha dimostrato che in tutte le epoche:pochi ricchi e tanti poveri! purtroppo è così. Solo il SOCIALISMo può vincere il comuninsmo mai.

      Elimina
    2. Certo lo credo anche io, ma si continua a chiamare comunista chiunque parla di giustizia sociale e parità di diritti. Chiunque ritiene ingiusto e immorale che l'uno per cento della popolazione ne affami il novantanove per cento viene bollato come comunista. Questo sistema è il paradiso per i miliardari non certo per i comuni mortali. Il capitalismo è un sistema distruttivo, ci sono 1100 milioni di persone che non hanno accesso all’acqua potabile, 2600 milioni prive di servizio di sanità, più di 800 milioni di analfabeti e 1020 milioni di persone affamate: questo disastroso scenario, è il sistema metabolico distruttivo del capitale e della sua incarnazione: il capitalismo.

      Elimina
  6. La verità è una sola: chi c'ha i soldi se li tiene, campa felice e se ne fotte del comunismo, del socialismo e del fascismo argomenti come questi, chi c'ha i soldi, li lascia ai poveracci come noi che ci sbattiamo l'anima per quattro soldi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La verità è che manca l'onestà intellettuale di chi governa perché lo sappiamo tutti che chi è ricco vuole esserlo sempre più e dovrebbe essere chi fa le leggi ad impedirlo, come accadeva in America prima che dei governanti indegni rovinassero tutto. Le tasse per i ricchi raggiungevano anche il 90% perché l'uno per cento che mettevano in tasca erano milioni non chiacchiere e la percentuale della tassazione scendeva fino allo zero, man mano che gli introiti diminuivano, invece adesso a pagare sono solo i poveri mentre i ricchi li portano nei paradisi fiscali piuttosto che reinvestirli.

      Elimina
    2. Legga la legge sulla VOLUNTARY:La Svizzera è trasparente e rivela i conti al FISCO, idem Montecarlo, ecc. legga la legge. Mi scusi ma Lei la conosce la nuova legge sulla VoluntarY)

      Elimina
    3. E' una legge recente, ma finora cosa hanno fatto?

      Elimina
    4. Parlare di trasparenza di paradisi fiscali come svizzera e montecarlo è come bestemiare in chiesa!

      Elimina
    5. Vallo a dire a coloro che hanno fatto la VOLUNTARY ed hanno perso l'89% del capitale!!!

      Elimina
  7. Via libera definitivo dell'Aula della Camera alla legge sul Whistleblowing. Il testo sulla segnalazione di attività illecite nell'amministrazione pubblica o in aziende private da parte del dipendente che ne venga a conoscenza, integra la normativa sulla tutela dei lavoratori del settore pubblico che segnalino illeciti e introduce forme di tutela anche per i lavoratori del settore privato.

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)