Gli italiani sono sempre più poveri e si stanno mangiando i risparmi.

Una crisi economica devastante, come raramente se ne era mai vista una, politiche economiche sbagliate che pretendono di curare il cancro con un’aspirina invece di estirpare il bubbone, stipendi dimezzati dall’euro, una tassazione senza precedenti che si mangia circa il 50 per cento del reddito e un costo della vita decuplicato, hanno fatto sì che gli italiani siano diventati sempre più poveri! E di fronte alla caduta dei propri redditi (ci sono persino tre milioni di persone senza stipendio),
molti hanno scelto di mantenere lo stesso tenore di vita pre-crisi intaccando i propri risparmi, messi da parte non per merito loro, ma delle generazioni passate, quelle che hanno comprato case e terreni e li hanno poi lasciati in eredità a figli e nipoti. Un’eredità che un tempo avrebbe fatto fare salti di gioia ai fortunati eredi, ma che oggi, a meno che non si tratti di lasciti in moneta sonante, sono insostenibile per i più, considerata la mannaia del fisco abbattutasi sulle seconde case! E chi non ha da parte il becco di un quattrino, riesce a campare mangiandosi tutto lo stipendio fino all’ultimo centesimo, non risparmiando più oppure destinando una quota sempre minore ai soldi da mettere da parte. Insomma, gli italiani dal buio di questa terribile crisi, della quale ancora non si riesce a vedere la luce, ne usciranno comunque più poveri di ieri e con le ossa rotte!

9 commenti:

  1. Che esista la POVERTA' è assodato! Che però si vada dietro al Comsumismo è assodato.

    RispondiElimina
  2. Siamo in pieno regime comunista: gli stipendi sono livellati verso il basso, possedere una casa o un'automobile è una iattura perchè questo soviet massacra la proprietà privata di tasse e balzelli!

    RispondiElimina
  3. L'INPS CI VUOLE MANDARE IN PENSIONE PIÙ DA MORTI CHE DA VIVI: "Il punto è che in un sistema in cui le pensioni di oggi vengono pagate dagli attuali lavoratori, se non adeguiamo l'età pensionabile alla speranza di vita aumentiamo il carico fiscale e contributivo che pesa sui lavoratori e quindi distruggiamo l'occupazione". Lo ha detto il presidente dell'Inps. Poi parlando del tema delle pensioni più alte ha detto: "Coloro che hanno delle pensioni alte sono persone con speranza di vita più lunga e quindi una redistribuzione da un pensionato ricco a quello più povero avrebbe un senso".

    RispondiElimina
  4. SPARGETE LA VOCE: L'INPS, che non vuole mandarci più in pensione perchè se sò magnato tutto, vuole assumere con i nostri contributi altri 1.100-FANCAZZISTI..... e io pago governo ladro!!!!

    RispondiElimina
  5. Ritengo che l'impoverimento di una parte della popolazione, sia dovuta alla continua crescita del debito pubblico.Il Debito Pubblico dal 1979 continua a salire. Il Debito Pubblico genera interessi da pagare a coloro che acquistano i titoli di Stato. Se non si ferma questa crescita, a mio avviso èimpossibile sia rilanciare l'economia, sia pensare al rilanciare l'economia. Sicuramente la decisa diminuzione di lavori a posto fisso, col conseguente aumento della precarietà, spesso presentata come flessibilità ha fatto il resto. E' da tempo che serve una adeguamento delle pensioni e delle retribuzioni alreale costo della vita. Non si tratta di aumentare di qualche euro! Si deve adegurae pensione e retribuzione al Reale costo della vita.

    RispondiElimina
  6. La vicenda TARI dovrebbe indurre a profondissima riflessione!!!!
    Ma in che razza di Paese viviamo? Ora chi rimborsa i Cittadini???
    Belle domande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi rimborsa i cittadini per gli E/ORRORI della TARI? Gli stessi che hanno rimborsato i risparmiatori di Banca Etruria!

      Elimina
  7. Torino a mio avviso prima della fine del quinquennio rischia di andare alle urne. Non ho nulla contro il M5S constato solo che i risultati sono molto deludenti:Aumenti - Multe - Problemi vari. La buona volontà in politica non basta serve ESPERIENZA e quella non si insegna nelle Università. Livorno, Roma, ecc. Io faccio i migliori auguri al M5S ma ritengo che lo smalto iniziale sia andato perduto. Governare è molto molto molto molto molto diverso dal fare opposizione. Speriamo che presto alle politiche si vada a votare idem a Torino.

    RispondiElimina
  8. Guerra sugli stipendi dei medici: quelli di base guadagnano quanto un primario! In Veneto, con 1.500 pazienti il medico di famiglia guadagna 107mila euro che passano a 136mila se lavora in una medicina di gruppo integrata.

    RispondiElimina

Freeskipeer è uno spazio libero. L'immediatezza della pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questa ragione chi commenta è il solo responsabile del contenuto delle proprie affermazioni. freeskipeer si dissocia da eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

Freeskipeer Italia si dissocia categoricamente da:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)