Il commerciante affamatore di polli.

di Francesco Della Rovere. L'altro ieri in una trasmissione televisiva ho sentito il proprietario di un bar asserire che in considerazione del fatto che le troppe tasse ammazzano il commercio, con le slot-machine riesce a malapena a salvarsi, mentre altri di mia conoscenza dichiarano di tirarci fuori circa 5.000,00 euro al mese per ogni macchinetta mangiasoldi. Ha pure avuto il coraggio di dirmi che lo Stato sulle slot fa la parte del leone, pretendendo addirittura il 75%. sul totale degli incassi.
E siccome la malafede di chi rende ludopatici i giocatori vestiti da polli è provata dalle loro macroscopiche menzogne, visto che allo Stato versano meno del 15% degli incassi, un punto di accusa va mosso a quei conduttori televisivi: che permettono a certi ladri senza vergogna, di dichiararsi pubblicamente vittime dei derubati. Dopo aver visto persino delle casalinghe giocarsi alle slot i soldi per la spesa lungo il tragitto per andaare ai mercati rionali, e da profondo studioso del fenomeno, la logica mi dice che solo in locali esclusivamente attrezzati, dove sarebbe assai più facile il controllo della Forze dell'Ordine preposte alle manomissioni, queste rapine senza controllo capaci di far dannare i già poveri italiani, potrebbe avere un futuro da Paese civile.

Commenti

emma60 ha detto…
Il primo a lucrare sul gioco d'azzardo e su tutte le lotterie è proprio lui, lo stato italiano! Purtroppo dove non c'è lavoro e dove il lavoro c'è ma viene retribuito con quattro soldi l'unica speranza è quella di tentare la... fortuna!
Anonimo ha detto…
ROVERE ROVERE ROVERE, sei un grande W ROVERE
Carissima Emma60 Ti comunico che lo Stato, non va oltre il 14% d'introito sull'incasso delle macchinette chi ti diceil contrario... che normalmente sono quelli interessati al conteggio del malloppo giocato è un gran bugiardo.Questo per quanto riguarda le slot. Invece per il discorso che siamo tutti più o meno senza lavoro, e quando c'è viene retribuito a livelli da III° Mondo, la soluzione del tentare la fortuna non serve: mi dispiace dovertelo dire ma questa è la pura verità.
F.so Della Rovere - Libertà & Progresso

P.S. Se Ti interessa il discorso che il Movimento porta avanti, fammelo sapere ed io Ti invierò tutti i dettagli tramite posta elettronica.
Caro anonimo Ti ringrazio che mi hai definito grande, ma non rimpicciolirmi levando parte del mio cognome. Ti abbraccio.
Anonimo ha detto…
il tuo ARTICOLO Rovere èl'articolo del giorno:Bravoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE

Cronaca di un ‘ceto medio’ che non c’è più.

Mille euro per tutti!?

Roma Capitale, #alberiperilfuturo. E per Via Savona!?

Il carabiniere cade, gli antifascisti lo pestano.

Lo zoo nell’urna, dal giaguaro smacchiato di Bersani al panda carnivoro di Grillo passando per altre 'bestiali' amenità.

La globalizzazione del lavoro al minimo sindacale.

San Remo. L'Italia, ingabbiata dalla crisi, non canta per amor, canta per rabbia!