Lo Stato che non c'è.

di Maria Pia Caporuscio. La vergognosa aggressione di Ostia, è la riprova di come viene sgovernato questo paese! Sarebbe da 'arrestare' l’intera classe dirigente per incapacità e menefreghismo, visto che loro girano con la scorta, con macchine blindate e vivono in case super protette, mentre la nazione che dovrebbero governare è diventata la patria della malavita. Qui si può commettere ogni sorta di crimine rimanendo impuniti, anzi il più delle volte addirittura premiati, permettendo a certi avanzi di galera di farsi pure eleggere nelle nostre istituzioni. Non esiste in questo paese il merito, va avanti chi meglio sa ingannare, truffare, delinquere. Uno Stato che lascia fuggire all’estero la meglio gioventù, ossia il futuro del paese, che maltratta la sola parte che mantiene in piedi la nazione (la classe lavoratrice)
che agevola, difende, cura gli interessi degli evasori fiscali (miliardi evasi che si guarda bene dal perseguire, mentre spreme come limoni la classe lavoratrice, imponendo loro sacrifici al limite della tortura) miliardari che portano i soldi nei paradisi fiscali e senza pagare le tasse consumano le nostre strade, godono dell'illuminazione e di tutti gli agi della città alla faccia dei poveri fessi che pagano per loro. Uno Stato che permette alle imprese di trasferirsi all’estero gettando sul lastrico gli operai che le hanno arricchite, per guadagnare ancor più pagando meno la manodopera, è uno Stato che non c'è: non si possono curare gli interessi degli speculatori lasciando sfruttare i propri concittadini! Uno Stato che ha trasformato la nostra bella nazione in un Far West, uno Stato che arriva a trasformare la propria nazione (la più bella del mondo) in una cloaca e la popolazione (più creativa del mondo) in una massa di disperati, è uno Stato che non c'è più.

Commenti

Vday2.0 ha detto…
Sopravviviamo in un paese senza più regole, senza etica e soprattutto senza controlli, anche perchè il dilemma di questa nazione corrotta fino al midollo è sempre il solito: "CHI CONTROLLA IL CONTROLLORE?". Booooooooo
Anonimo ha detto…
Vorrei ricordare alla signora MARIA che è giusto Combattere l'evasione e su questo non ci piove!!!! L'evasione però si combatte soprattutto abbassando le imposte, sopratutto le indirette che gravano su tutti. Si devono mantenere le imposte dirette, ma quelle indirette a tali livelli.
Molti imprenditori lasciano l'Italia perchè non ce la fanno più. Provi Lei a fare l'imprenditrice e mi dirà qualcosa. Buona giornata Signora.
mariapiacaporuscio ha detto…
E lei provi a lavorare alla catena do montaggio otto ore al giorno senza diritti e poi vedersi consegnare una busta paga a metà che l'altra metà gliel'ha ritirata lo Stato. Se si arriva a prelevare metà stipendio prima ancora di consegnarlo, si dovrebbe fare la medesima cosa con tutti, invece in questo paese a pagare sono solo i salariati e le piccole imprese mentre banchieri e multinazionali i miliardi ingiustamente incassati finiscono nei paradisi fiscali.
Anonimo ha detto…
Adesso la Svizzera ogni anno rende noti i nomi di coloro che hanno conti, gentile Signora ha sentito parlare della Voluntary. Giustamente coloro che hanno soldi all'estero adesso devono pagare e dichiarare. Mi permetto umilmente di andarsi a leggere la Voluntary Discousure. Buona giornata.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE

Cronaca di un ‘ceto medio’ che non c’è più.

Roma Capitale, #alberiperilfuturo. E per Via Savona!?

Il carabiniere cade, gli antifascisti lo pestano.

Mille euro per tutti!?

Lo zoo nell’urna, dal giaguaro smacchiato di Bersani al panda carnivoro di Grillo passando per altre 'bestiali' amenità.

La globalizzazione del lavoro al minimo sindacale.

San Remo. L'Italia, ingabbiata dalla crisi, non canta per amor, canta per rabbia!